Gli ES Nova inaugurano al “Macello” un anno nuovo di concerti

L’appuntamento è per il 5 e 6 gennaio, dalle 22 in poi, con una musica estemporanea guidata dalle immagini di un capolavoro del cinema muto delle Origini: L’Inhumaine di Marcel L'Herbier

Gli ES Nova inaugurano al “Macello” un anno nuovo di concerti

Tradizionale Concerto di Capodanno al Teatro Titano
Conversazioni musicali tra “Rossini e Offenbach”
Agnese Contadini e la sua arpa in concerto al Salotto di Villa Manzoni

San Marino. Ci hanno abituato allo stupore, all’improvvisazione, alla perfezione tecnica unita ai moti dell’animo, alla fantasia che diventa musica. Su questa strada, gli ES Nova intendono ammaliare il pubblico sammarinese con l’inaugurazione della stagione concertistica 2018, con un appuntamento davvero singolare, al Macello, il 5 e 6 gennaio prossimi, dalle 22 in poi. Per quell’occasione, gli Es Nova proporranno due performance all’insegna della musica estemporanea guidata dalle immagini di un capolavoro del cinema muto delle Origini: L’Inhumaine di Marcel L’Herbier. La colonna sonora improvvisata che gli Es Nova andranno a suonare in anteprima presso la Cooperativa “Il Macello” sarà ancora una volta testimonianza di un modo di fare musica differente sia dal concerto abituale, sia dall’improvvisazione in senso jazzistico.

La musica degli Es Nova, infatti, è influenzata dalle sperimentazioni elettroacustiche di Pierre Henry e John Cage, dalle suggestioni sonore di Nono, Stockhausen, Massive Attack, passando attraverso la “free music” dei New Phonic Art e dei Green Room. Sarà una serata all’insegna della relazione suono-immagine in una cornice musicale estemporanea, suggestiva e differente, diffusa in quadrifonia e registrata per l’occasione su musicassetta. Il progetto è curato dagli Es Nova, con la supervisione artistica di Pier Paolo Coro, e dal Management Lotus Music.

L’evento è promosso dalla Cooperativa il Macello. L’ingresso è gratuito

COMMENTS