Montegiardino, quando gli artisti sono “di casa”

Attori, poeti, mimi, pittori, band e songwriter si esibiscono in salotti, balconi, cortili e terrazze delle abitazioni di uni dei borghi medioevali più belli del Titano

Montegiardino, quando gli artisti sono “di casa”

“Piccolo è bello: gli “artisti in casa” di Montegiardino”
Artisti in casa 2017, un grande successo per il Castello di Montegiardino
Montegiardino, arrivano in 1.000 per “Artisti in Casa”

San Marino. Con “Artisti in casa” (sabato 15 settembre) le abitazioni di Montegiardino si trasformano in teatri e auditorium. Venticinque tra performance, reading, recital e set musicali, accolti da salotti e terrazze di un borgo medievale. L’unico festival dove decine di artisti italiani e internazionali, vivono per un giorno, ti accolgono e si esibiscono direttamente nelle case degli abitanti del Titano. Spettacoli faccia a faccia con il pubblico: a metro 0 https://www.facebook.com/artistincasa/
San Marino, 11 settembre 2018 – Non c’è neppure un palcoscenico. Attori, poeti, mimi, pittori, band e songwriter si esibiscono in salotti, balconi, cortili e terrazze delle abitazioni di uni dei borghi medioevali più belli del Titano: Montegiardino. È la formula di assoluto successo di “Artisti in casa” (sabato 15 settembre – Montegiardino – Repubblica di San Marino – ore 16.00 – ore 1.00), ottava edizione dell’unico festival di microspettacoli in grado di trasformare non solo piazze strade, ma le abitazioni stesse degli abitanti di una cittadina, in piccolissimi e affollati teatri e auditorium.
Come da tradizione, anche cartellone 2018 si presenta particolarmente ricco. Si passa da teatro, poesia, musica rappresentate in 25 differenti performance. Tra queste sono da segnalare l’esibizione di Gio Evan con il sui reading poetico accompagnato del chitarrista Roberto Dell’ Era membro degli Afterhour, la musica popolare dei veterani Bevano Est, il sarcasmo dissacratorio della “Banda di Lercio” e le corde profonde del compositore e vocalist dei “Nobraino”, Lorenzo Kruger. Senza dimenticare i viaggi nelle pianure di un vero “hobo” come Bob Corn o le parole messe al posto giusto come solo i grandi attori sanno fare, come nel caso di Francesco Pennacchia e Francesco Tonti. Emozioni rock arriveranno invece con la one woman band Elli De Mon ragazza dall’anima folk e garage.

E non è casuale che la scelte sonore di questa edizione, giocate tra alcuni delle voci migliori della scena indipendente italiana, nasca dalla nuova collaborazione di “Artisti in casa”, con tre locali fondamentali del panorama musicale “alternative” italiano: “Na Cosetta” di Roma che ospita Andrew Faber, “Vidia Club” che ospita Della casa Maldive e “Magazzino Parallelo” di Cesena che ospita il bluesman di origini sarde Andrea Cubeddu.
Non manca lo spazio per i più piccoli con l’appuntamento ( dalle ore 16 e 30) di Alessia Canducci e il suo baule riempito con le ” Storie di Via del Dragone” accompagnata dai suoni di Tiziano Paganelli e con il teatro di figura e le marionette di Andrei Balan con lo spettacolo Mr.Chef. Mentre la chiusura del Festival uscirà da case e cortili, per un grande concerto serale nella piazza centrale di Montegiardino. Sotto i riflettori i toscanissimi “Matti delle Giuncaie”.
Infine, è da sottolineare come il Festival sia manifestazione rivelatasi negli anni trampolino di lancio per molti artisti del panorama musicale e teatrale italiano. Dopo essersi esibiti nello scenario suggestivo e poetico di “Artisti in casa”, hanno spiccato il volo verso le ribalte dei grandi palcoscenici dello stivale. Come avvenuto per nuovi e oggi affermati talenti quali: Guido Catalano, La Rappresentante di Lista, Motta, Eugenio in Via di Gioia, Braschi, o i Camillas.
Ingresso Festival: 8 euro a persona
Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/860513080807941/
Info e programma su https://www.facebook.com/artistincasa/

COMMENTS