La Dante Alighieri in trasferta a San Leo

Teodoro Forcellini porta a San Leo il proprio testo poetico, con le letture di Luca Zavoli e le musiche del Matrioska String Trio, in occasione di un incontro dantesco che si terrà il 16 settembre, ore 21, al Palazzo Mediceo

La Dante Alighieri in trasferta a San Leo

Grande successo in Ambasciata per il film “L’Oriana”
“Generazione 1000 euro”, il quarto film nei giardini dell’Ambasciata
Grande successo per la rassegna cinematografica in Ambasciata

San Marino. Nella vicina località sorella di San Leo è in corso un’interessante serie di incontri danteschi, intitolata “Viaggiando con Dante”, realizzata dal Comune in collaborazione con l’Associazione Dante Alighieri di San Marino. L’amicizia intellettuale fra il Sommo Poeta e la rocca del Montefeltro, il cui profilo si staglia fiero in una stupenda terzina geografica del IV canto del Purgatorio (“Vassi in San Leo e discendesi in Noli, / montasi su in Bismantova e ‘n Cacume / con esso i piè; ma qui convien ch’om voli“), è stata già commemorata con due incontri di grande spessore,  una lezione del rinomato professor Andrea Battistini, docente di Letteratura italiana all’Università di Bologna, su “Albe e tramonti nel Purgatorio dantesco” (28 agosto) e dall’evento musicale “Incanto Dante” (8 settembre), organizzato da Chiara Lagani e dal Centro Dantesco dei Frati Minori conventuali di Ravenna, ultimo soggiorno dell’Alighieri.

A questi tre centri culturali, legati alla vita e allo studio di Dante e della sua opera, si affianca anche la nostra Repubblica, che, nel suo piccolo, darà alla manifestazione un significativo contributo. In particolare due relatori del “Mese Dantesco”, che si è svolto nella primavera scorsa a San Marino, replicheranno i loro interventi in quella sede: Teodoro Forcellini e Maurizio Gobbi.

Domenica prossima 16 settembre, alle ore 17, si terrà, nel teatro del Palazzo Mediceo, un reading-concerto “Vita di San Marino in terzine dantesche“. Teodoro Forcellini, insegnante di lettere sammarinese ed esperto di letteratura medievale, presenterà il proprio originale testo poetico, versificato in terzine dantesche (stampato in 301 copie dalla Carlo Filippini Editore nel luglio 2017), che rielabora in chiave epico-lirica la leggenda agiografica del Santo patrono. Il poema, di cui verranno interpretati per l’occasione a San Leo alcuni estratti, è strutturato in sette diversi episodi e segue fedelmente il testo della “Vita Sancti Marini”, nella versione manoscritta conservata nella Biblioteca Nazionale di Torino. Le vicende del profugo dalmata sono arricchite dall’invenzione di tre miracoli infantili di Marino nel primo capitolo e dal racconto del celebre episodio dello scambio miracoloso degli attrezzi con Leone nell’ultimo.

Luca Zavoli, appassionato di poesia e recitazione, darà lettura di alcuni brani, mentre il Matrioska String Trio (Caterina Boldrini, Giulia ed Elisa Lazzarini, un trio d’archi specializzato nell’esecuzione e nella sperimentazione in chiave contemporanea della musica da camera), chioserà i versi di Forcellini, eseguendo le celeberrime Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach.

La Società Dante Alighieri rinnova l’invito a tutti i cittadini, in particolar modo a quanti non avessero avuto occasione di presenziare all’apprezzatissima e suggestiva serata del Mese Dantesco di quest’anno, a godere, nella suggestiva location di quella che Umberto Eco definì la più bella cittadina d’Italia, di una riuscita performance poetico-musicale – nata dalla sinergia di questi giovani talenti sammarinesi – in grado di celebrare in modo del tutto originale l’identità montefeltrana.

 

COMMENTS