I Segretari delle Federazioni Pensionati in visita al Casale la Fiorina

Trasferiti 70 anziani, per un totale di 116 ospiti attualmente presenti nella struttura. Nella quale non tutti i problemi sono ancora risolti, la parte esterna è ancora in fase progettuale

I Segretari delle Federazioni Pensionati in visita al Casale la Fiorina

Firmato l’accordo sul personale del Casale la Fiorina
Concluso con successo il trasferimento degli ospiti al “Casale La Fiorina”
Pensionati CDLS: siamo preoccupati per i fondi previdenza

San Marino. I Segretari delle Federazioni Pensionati di CSdL e CDLS, rispettivamente Elio Pozzi e Armando Stacchini, stanno seguendo con molta attenzione questa fase che ha visto il recente trasferimento degli ospiti della Casa di riposo di Cailungo nella struttura di Fiorina. Ciò con spirito collaborativo ed al fine di ricercare le migliori soluzioni possibili agli eventuali problemi che possano insorgere, e con l’intento di tutelare al meglio le condizioni degli anziani ospiti.

Nella giornata di oggi, così come lo scorso giovedì 30 novembre, i due Segretari hanno fatto visita al Casale la Fiorina. Il giorno 27 e 28 novembre è stato effettuato il trasferimento degli ospiti della casa di riposo di Cailungo; al momento non risulta che siano stati risolti tutti i problemi relativi al trasferimento ed all’unione delle due case di riposo attuali, per esempio la sistemazione della parte esterna della struttura, per ora in fase progettuale. Gli anziani trasferiti sono 70; ora gli ospiti della RSA la Fiorina sono complessivamente 116.

Elio Pozzi e Armando Stacchini hanno incontrato la direttrice della struttura, visitato i quattro blocchi in cui sono dislocati gli ospiti, e hanno parlato con alcuni degli stessi anziani e con alcuni dei familiari presenti. Hanno voluto assicurarsi che questa fase molto delicata di passaggio e di ambientamento nella nuova dimora avvenga nel migliore dei modi, affinché gli anziani possano vivere questo importante cambiamento con la massima serenità possibile.

Occorre mantenere lo stesso livello qualitativo assicurato in precedenza nella struttura pubblica di Cailungo e, se possibile, migliorarlo a livelli di eccellenza; gli anziani hanno in primo luogo bisogno di continuità e stabilità.

L’accordo per il passaggio del personale di Cailungo alla struttura di Fiorina, firmato lo scorso 24 novembre, prevede altresì una fase di monitoraggio sulla qualità del servizio e dell’assistenza, che le Federazioni Pensionati intendono portare avanti con estrema attenzione e vigilanza, anche attraverso un rapporto costante con i familiari.

In tal senso, nell’ottica di ricercare la migliore qualità nell’assistenza e nel trattamento per tutti gli ospiti della RSA, le Federazioni Pensionati CSU intendono promuovere un incontro con tutti i familiari degli ospiti, da tenersi al più presto presso la sede sindacale.

Ricordiamo che l’unificazione delle due case di riposo nella sede di Fiorina e la gestione pubblica da parte dell’ISS, sono conquiste fortemente volute dalla CSU, rivendicate fin dalla costruzione di questa struttura.

FUPS-CSdL   FNPS-CDLS

COMMENTA L' ARTICOLO