Bollette impazzite: la protesta sale sui social

Tantissime famiglie si sono viste recapitare la bolletta dell’acqua con cifre assurde

Bollette impazzite: la protesta sale sui social

Ucs: richiesta d’incontro con AASS per le bollette salate
Bollette acqua: AASS accoglie tutte le richieste di UCS
Asdico sulle bollette salate: “L’Azienda Servizi cambi rotta!”

San Marino. Bollette impazzite. Questa volta per i consumi di acqua. L’AASS ha spedito in questi giorni le bollette dell’acqua a tutte le famiglie con cifre assurde: dai 500m euro in su. Subito la protesta si è accesa sui social, con bollette postate su molti profili e commenti al cianuro. Non solo per le cifre, non certo usuali per il consumo familiare di acqua, ma anche per il dettaglio specificato all’interno della bolletta. In pratica, si parla di conguaglio 2016 fino al 2017, di anticipo 2017 e fatturazione 2017, fino a dicembre. Più le tasse, più gli aumenti di scaglione. Se tutto questo non fosse frutto di un errore del gestionale, viene da chiedersi comunque: ci sono stati aumenti tariffari così importanti? In ogni caso, il problema vero, che vale per tutte le utenze, è la programmazione schizofrenica della bollettazione, che non si sa mai quando arriva, che accumula periodi lunghissimi, facendo raggiungere cifre che mettono in difficoltà un po’ tutti i menage familiari. Cosicché è anche difficile ricostruire eventuali errori o risalire a eventuali perdite nella rete di distribuzione. Il programma gestionale è stato sostituto un paio di anni fa e già nel passaggio ha creato molti disservizi. I cittadini si chiedono, ma con tutta la tecnologia di cui si ha disposizione oggi, è così difficile programmare le bollette in maniera periodica, in maniera che tutti sanno quando e quanto c’è da pagare? Siccome il sistema è in vigore in Italia da tanto tempo, per quale motivo San Marino non riesce a copiarlo?

COMMENTS