Ancora in arrivo gruppi di turisti indonesiani a San Marino

Questi nuovi flussi sono il frutto del piano di internazionalizzazione del Governo relativo alla promozione del settore turistico in sinergia con la rete diplomatica e consolare

Ancora in arrivo gruppi di turisti indonesiani a San Marino

Metro.news: San Marino ha meno turisti degli altri Stati d’Europa
Pasquetta: il sole fa il pieno di turisti in Città
Le nuove tessere plurime per i musei di Stato, piacciono ai turisti

San Marino. Segreteria di Stato per il Turismo ha il piacere di comunicare che a partire dalla data odierna, fino ai primi giorni di luglio, è previsto l’arrivo in Repubblica di 14 nuovi gruppi di turisti indonesiani.
Il primo di questi gruppi è stato accolto in data odierna presso la sala conferenze dell’Ufficio del Turismo dove si è svolta la consueta breve cerimonia di benvenuto. Questa cerimonia, come riferito dagli operatori turistici indonesiani,  viene molto apprezzata dai turisti asiatici.
Al fine di contribuire a rendere indimenticabile la permanenza in Repubblica e di illustrare al meglio la storia e le tradizioni secolari, è stato proposto ai gruppi il servizio addizionale di guida turistica.
La cultura dell’accoglienza, sin dal momento in cui viene varcato il confine di San Marino, ha rappresentato e rappresenterà sempre di più uno degli elementi distintivi della nostra Repubblica, elemento che, crediamo fortemente, si evolverà presto da “caratterizzante” a “stimolante” nello scegliere San Marino come meta turistica.
L’essere riusciti ad attrarre questi nuovi flussi turistici, che si caratterizzano per la loro alta capacità di spesa, è la diretta conseguenza della implementazione di quella parte del piano di internazionalizzazione del Governo relativo alla promozione del settore turistico in sinergia con la rete diplomatica e consolare.
Il progetto di internazionalizzazione della Repubblica di San Marino non può prescindere da un ampliamento e diversificazione dei flussi turistici e la metodologia di lavoro intrapresa nel continente asiatico sta dimostrando di avere solide basi per potere essere gradualmente applicata nel resto del mondo.

 

COMMENTA L' ARTICOLO