Comitato “No Fusione”: raggiunto l’accordo sul rinnovo della governance

Domani, in assemblea BSM, sostituzione del presidente e di un membro del Cda. Il 24 febbraio assemblea di Ente Cassa Faetano

Comitato “No Fusione”: raggiunto l’accordo sul rinnovo della governance

Testimoni di Geova: “Non smettiamo di adempiere la legge del Cristo”
Il Piano di stabilità all’assemblea di Repubblica Futura
Elio Pozzi e Armando Stacchini sono intervenuti all’Assemblea FERPA

San Marino. È un passaggio importante, quello che raccontano i membri del Comitato “No fusione”, oggi in conferenza stampa. C’ è infatti l’accordo su alcuni passaggi importanti per il cambio della governance dopo aver bloccato il progetto di fusione tra Banca di San Marino e Carisp. Ma non è ancora tempo di deporre le armi. Domattina, sabato 12 gennaio, ci sarà l’assemblea dei soci BSM, e viene raccomandata massima partecipazione. Di seguito, la nota integrale diffusa oggi.

 Il Comitato “NO-Fusione” sta continuando con impegno e determinazione la propria attività che ha l’obiettivo di rilanciare su nuove basi – trasparenti e condivise – sia l’Ente Cassa di Faetano che la controllata Banca di San Marino S.p.A.. Per il Comitato è indispensabile mantenere costantemente aggiornati i sottoscrittori dell’istanza per il diniego preventivo alla “fusione BSM-CARISP” e dell’istanza per la convocazione dell’Assemblea Straordinaria dell’Ente Cassa di Faetano per deliberare sulle modifiche statutarie e per il rinnovo della Governance. Il nuovo approccio comunicativo – trasparente e condiviso – fortemente voluto dal Comitato “NO Fusione” intende voltare pagina rispetto al passato, mantenendo un filo diretto con tutti i Soci Ente Cassa di Faetano e tutti gli azionisti di BSM SPA.

Durante un incontro avvenuto nella giornata di mercoledì scorso 9 Gennaio, il Comitato “NO-Fusione” e l’Ente Cassa di Faetano hanno raggiunto intese sui seguenti punti:

  1. Definizione del numero dei membri del C.d.A. della Banca di San Marino S.p.A. riducendoli dagli attuali 7 a 5 Consiglieri, obiettivo da raggiungere gradualmente nel tempo;
  2. Nomina del sostituto del Presidente del C.d.A. in carica, ora dimissionario;
  3. Nomina di un Membro del C.d.A. in sostituzione di 2 membri ora dimissionari;
  4. Convocazione dell’Assemblea Straordinaria dell’Ente Cassa di Faetano per il 24 febbraio 2019 con all’ordine del giorno, importanti modifiche statutarie ed il rinnovo della Governance.

Alla luce delle intese raggiunte, il Comitato “NO-Fusione” dopo ampio, condiviso ed approfondito confronto con tutto il gruppo di lavoro che lo affianca, supporta e collabora, nella tarda serata di giovedì 10 c.m. ha comunicato al Presidente dell’Ente Cassa di Faetano le proprie proposte da presentare all’Assemblea degli Azionisti della Banca di San Marino S.p.A.:

– Nominativo del Presidente del C.d.A. della Banca di San Marino S.p.A.

– Nominativo del Consigliere di Amm.ne da eleggere nel C.d.A. della Banca di San Marino S.p.A.

Le figure individuate hanno un profilo professionale di assoluto rispetto, con approfondita conoscenza ed esperienza nel settore, hanno un forte radicamento nel Paese e godono di grande stima tra Clientela e Dipendenti.

Va sottolineato che il Consigliere di Amm.ne proposto, è altresì espressione dell’ADA (Associazione Dipendenti Azionisti di Banca di San Marino S.p.A.) e vuole essere un tangibile segno di rinnovato rapporto con tutti i Dipendenti della Banca di San Marino S.p.A., nell’ottica di valorizzare le risorse professionali ed umane della Banca che sono, il vero e concreto cuore pulsante di tutta la struttura operativa e commerciale di BSM.

Il Comitato “NO-Fusione” auspica una forte presenza e partecipazione di tutti gli Azionisti di BSM S.p.A. all’Assemblea del 12/01/2019 che si terrà con inizio alle ore 9.30 presso la Sala Conferenze della sede dell’Ente Cassa di Faetano in Faetano.

COMMENTS