Positiva ai controlli antidoping atleta ai Giochi dei Piccoli Stati

La ragazza cipriota aveva vinto la medaglia d’oro. Rischia la squalifica

Positiva ai controlli antidoping atleta ai Giochi dei Piccoli Stati

Alla Festa dell’Amicizia si discute di legge elettorale
Arriva a Serravalle la Commedia “Un scartòz ad busgji”
Gendarmeria: verso il rinnovo del Comandante Maurizio Faraone

San Marino. Ha vinto la medaglia d’oro nel getto del peso il 1° giugno scorso durante i Giochi dei Piccoli Stati che si sono disputati in Repubblica, ma dai controlli antidoping effettuati durante le gare è risultata positiva a una sostanza dopante.

Si tratta di Gabriella Fella, 19enne (ne compirà 20 tra pochi giorni), atleta cipriota che aveva totalizzato 15,81 metri aggiudicandosi il gradino più alto del podio durante la competizione a cui presero parte cinque nazioni e dove al secondo posto si piazzò una atleta islandese.

Ma i controlli effettuati dalla NADO San Marino, l’Organizzazione Nazionale Antidoping, hanno riscontrato la positività a una sostanza anabolizzante, il dehydrochlormethyltestosterone, un metabolita del testosterone.

La notizia la riporta l’agenzia ITALPRESS che ha intervistato il presidente della NADO San Marino, il dottor Claudio Muccioli. Gli esami sono stati effettuati dal laboratorio romano del’Acqua Acetosa.

Ancora non è stato preso alcun provvedimento, in quanto le decisioni spettano ora alla federazione internazionale di Atletica leggera.

Durante la settimana dei Giochi dei Piccoli Stati di San Marino, l’attività antidoping ha superato per numero di controlli, quelli effettuati nelle precedenti edizioni, con un totale di 75 controlli e hanno riguardato tutti gli atleti medagliati negli sport individuali, ma anche almeno un atleta per ogni team nelle gare a squadre.

(Fonte: Sanmarinonews)

COMMENTA L' ARTICOLO