Pagherò la patrimoniale solo se mi dicono dove mettono i soldi!

Il comprensibile sfogo di una cittadina che non vuole assistere inerme allo sfacelo del Paese. Il governo dovrebbe comportarsi come un buon padre di famiglia

Pagherò la patrimoniale solo se mi dicono dove mettono i soldi!

La patrimoniale: un bel biglietto da visita per gli investitori esteri
Consiglio: varata la patrimoniale, ma senza DIM in aula
OSLA: ritirate quella patrimoniale!

Riceviamo e pubblichiamo.

San Marino. Ci troviamo di fronte ad un periodo difficile: noi cittadini siamo chiamati a contribuire con i nostri sacrifici all’andamento dello Stato. Questo è giusto, ma ci sono troppe cose che non vanno bene.

All’ingresso della nostra Repubblica campeggia la scritta: benvenuti nella terra libertà.

Libertà per chi? Per quelli che non hanno pagato la monofase e che, a causa loro, ci troviamo con il debito di bilancio?

Libertà per le banche, che si sono mangiate risorse immense e che ora guardano allo Stato per ripianare i loro debiti?

Libertà per gli evasori fiscali, che non solo non pagano le tasse, ma portano all’estero i loro patrimoni, impoverendo la nostra economia? Libertà per quelli che non pagano i loro debiti con le banche e la fanno sempre franca?

Sono una semplice madre di famiglia, non un’economista, quindi sono abituata a fare i conti della serva e a non sprecare neanche gli spiccioli. Se il governo ci tassa per uscire dai problemi, per investire nel paese, allora paghiamo volentieri le nuove tasse che ci impone. Ma non può imporre tagli agli stipendi, tagli alle pensioni, tagli ai servizi, senza dirci dove mette questi soldi.

Io ho sempre pagato tutte le bollette e tutte le cose che mi venivano richieste, ma pagherò la patrimoniale solo se mi dicono dove mettono i soldi.

E poi, siccome si sente dire che bisogna far venire gente a San Marino, come si fa ad attirare gente se i prezzi sono più cari che in Italia? Se gli stessi sammarinesi vanno a far spesa fuori confine per risparmiare?

Il governo dovrebbe fare come un buon padre di famiglia: non deve buttare via i soldi, deve fare ogni sacrificio per far studiare i figli che sono volenterosi e assennati, non deve spendere in regali e cose inutili.

Se il governo si comporta bene, in caso di bisogno noi tutti cittadini siamo pronti a fare i sacrifici. Altrimenti ci ribelleremo.

Lettera firmata

 

COMMENTS