La Camera Penale aderisce al “Day of the Endangered Lawyer”

Nella giornata internazionale dedicata all’Avvocato Minacciato, l’attenzione andrà in particolare alla situazione degli avvocati turchi

La Camera Penale aderisce al “Day of the Endangered Lawyer”

Camera penale Rsm: solidarietà alla collega Nasrin Sotoudeh
Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne
La Camera Penale alla Cerimonia Premio Internazionale “Ludovic Trarieux”

San Marino. Giunta alla nona edizione, la Giornata dell’Avvocato Minacciato viene celebrata in tutto il mondo il 24 gennaio di ogni anno per ricordare l’anniversario della strage avvenuta il 24 gennaio 1977, e ricordata in Spagna col nome di “Matanza de Atocha”, quando un commando di terroristi entrò in un ufficio di avvocati giuslavoristi situato, per l’appunto a Madrid, in Calle de Atocha, ed aprì il fuoco uccidendone cinque e ferendone quattro.
La giornata è dedicata anche quest’anno alla drammatica situazione degli avvocati turchi.
Dal 15 luglio 2016, data del tentato golpe, ad oggi, sono stati arrestati con giornalisti, accademici, magistrati e attivisti dei diritti umani anche 594 avvocati, fra i quali 14 Presidenti o ex Presidenti di Ordini Forensi; 1546 avvocati sono sotto processo e 218 sono stati condannati a lunghe pene detentive. Inoltre, 34 associazioni forensi sono state sciolte.
Nei processi a loro carico, gli avvocati vengono accusati proprio perché difendono coloro che sono sospettati di essere terroristi. Il rischio per gli avvocati penalisti è talmente alto che è diventato estremamente difficoltoso per chi viene arrestato trovare un avvocato che non sia imputato in un processo. Anche dopo la revoca dello stato di emergenza nel luglio 2018, i processi politici contro gli avvocati non si sono fermati.
Quasi ogni settimana viene celebrato almeno un processo contro un avvocato, specialmente a Istanbul.
Per questo è evidente che gli avvocati ancora liberi stanno praticando la professione con il rischio elevatissimo di essere improvvisamente arrestati; una dolorosa e alquanto feroce conseguenza di questo status è stata l’omicidio del Presidente Tahir Elci del 28 novembre 2015 il cui processo ad oggi non ha visto alcun progresso nelle indagini.
L’avvocato, in Turchia come in tutto il mondo, è la sentinella dei diritti e difensore dei diritti fondamentali proprio per questo è perseguitato.
Camera Penale di San Marino 

COMMENTS