Soroptimist: il cuore delle donne

Happy heart and broken heart syndrome. Cuore felice e sindrome del cuore spezzato

Soroptimist: il cuore delle donne

Una giornata, tanti eventi, contro la violenza sulle donne
Gli auguri del Club Soroptimist alle Reggenti
Rosolino Martelli per il Soroptimist: “Cerchiamo di dare forma ai sogni”

San Marino E’ stato il cuore delle donne protagonista della serata organizzata dal Soroptimist Club San Marino il 13 marzo scorso. Alla presenza di S.E. l’ambasciatore d’Italia a San Marino, Guido Cerboni, e di numerose socie ed ospiti, le cardiologhe dr.ssa Marina Foscoli, Presidente della Società Sammarinese di Cardiologia, e la dr.ssa Francesca Nicolini Past President del Club, durante la conviviale hanno trattato diffusamente un tema ancora poco conosciuto.

Quella di mercoledì è stata una serata di informazione sulla salute e sulla medicina di genere che ha messo in evidenza, in particolare, i rischi legati alle malattie cardiovascolari, prima causa di morte nelle donne: un dato di fatto, questo, che ha stupito il pubblico presente, in prevalenza femminile.

L’iniziativa, voluta dal Soroptimist, fa seguito alla serie di incontri della campagna “Nove Castelli e un cuore”, che è stata recentemente promossa dall’Associazione Cuore-Vita in collaborazione con la Società di Cardiologia, l’Istituto per la Sicurezza Sociale e i Capitani di Castello, per migliorare la conoscenza e la salute del cuore nel territorio. In una parola, per fare prevenzione e, nel caso specifico, per informare la popolazione femminile sulle modalità di prevenzione delle malattie cardiovascolari. Le dott.sse Foscoli e Nicolini infatti, oltre a fornire dati recenti e informazioni sulle ultime ricerche in merito, hanno fornito utili indicazioni su corretti comportamenti e stili di vita per prevenire la malattia cardiovascolare: mantenere il peso, adeguare l’alimentazione, fare attività fisica, sorvegliare i parametri a rischio, eseguire correttamente le terapie, ecc.

Per il Club Soroptimist, che ha organizzato la serata, l’incontro è stato anche l’occasione per ricordare il proprio impegno in favore del “Progetto Cuore”, il progetto pubblico di defibrillazione precoce realizzato per combattere il problema della morte improvvisa sul territorio della Repubblica di San Marino, sulla base di altre esperienze che hanno dimostrato come attraverso la defibrillazione elettrica precoce, la percentuale dei sopravvissuti all’evento sia notevolmente aumentata.

L’impegno del Soroptimist San Marino si è concretizzato appunto nella donazione di defibrillatori collocati in diversi punti del territorio: Dogana nel 2005, a San Marino Città (Fonte dell’Ovo) nel 2006, a Montegiardino nel 2007, ancora alla Scuola Media di Fonte dell’Ovo nel 2015.

 

COMMENTS