San Marino – Usa: un’amicizia riconfermata

Incontro ufficiale tra il Segretario agli Esteri Nicola Renzi e l’Incaricato d’Affari dell'Ambasciata degli Stati Uniti d'America, Kelly Degnan, accompagnata dal Console Generale USA, Abigail Rupp. L’incontro si è poi allargato ai Segretari Celli e Zafferani

San Marino – Usa: un’amicizia riconfermata

Nicola Renzi – Federica Mogherini, rendez vous a Bruxelles
Alessandro Mancini, le nostre ragioni per la sfiducia a Renzi
XXIV Consiglio Ministeriale dell’OSCE

Il Segretario di Stato agli Affari Esteri, Nicola Renzi, ha incontrato oggi, a Palazzo Begni, l’Incaricato d’Affari dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America, Kelly Degnan, accompagnata dal Console Generale USA, Abigail Rupp, e da una propria delegazione.

Il colloquio ha affrontato in via prioritaria la cooperazione bilaterale e la sua implementazione, nello specifico in ambito culturale, valutato un punto di unione forte fra i due Paesi, che vantano un’amicizia ultra centenaria e un’ampia comunanza di vedute e interessi. Si sono valutate insieme le opportunità di scambio fra docenti di ogni ordine e grado e fra studenti, attraverso la realizzazione di un progetto pilota che favorisca un vicendevole arricchimento formativo e linguistico. L’impegno è di attivare in breve tempo la condivisione di informazioni e i contatti con i referenti americani in Italia che si occupano di organizzare scambi interculturali.

Altrettanta importanza è stata attribuita alle numerose opportunità di cooperazione fra Atenei; l’Università sammarinese, che sta sempre più espandendo il proprio bacino d’utenza a studenti provenienti da paesi esteri, potrebbe beneficiare dell’esperienza americana ed ispirarsi allo stesso modello organizzativo, attivando scambi di docenti/esperti nei settori oggetto di studio presso il nostro Ateneo.

Infine, uno sguardo attento all’attualità politica dei due Stati: nuove amministrazioni per entrambi improntate alla voglia di cambiamento e all’innovazione. Senza nascondere le difficoltà che il Paese sta vivendo, Renzi ha fatto riferimento alle scelte di prospettiva che San Marino ha compiuto e ai provvedimenti già in atto, in linea con i parametri internazionalmente adottati.

Degnan ha speso parole di elogio per l’attuale corso intrapreso dalla Repubblica; ha altresì espresso l’auspicio che i rapporti fra San Marino e Stati Uniti d’America divengano sempre più stretti e di reciproca soddisfazione, in attesa dell’espletamento delle procedure per la nomina dei rispettivi rappresentanti diplomatici.

Il colloquio si è allargato poi ai Segretari di Stato alle Finanze, Simone Celli, e all’Industria, Andrea Zafferani, con i quali si sono affrontati argomenti di carattere economico-finanziario. In particolare si è parlato dell’Accordo FATCA (Foreign Account Tax Compliance), a sei mesi dalla sua entrata in vigore, che favorisce lo scambio automatico delle informazioni attraverso una trasmissione diretta dalle istituzioni finanziarie sammarinesi verso le autorità americane; si è altresì sottolineata l’opportunità di proseguire il negoziato per l’adozione di un DTA, l’accordo contro le doppie imposizioni, implementando le più recenti normative adottate a livello internazionale. Allo stesso tempo si è reputato utile richiamare le fasi negoziali avviate in materia di sicurezza sociale.

In relazione ad argomenti più propriamente indirizzati allo sviluppo economico, sono stati illustrati i progetti in corso relativi al Parco Scientifico e Tecnologico e all’avanzamento delle start up. Di qui l’opportunità di accelerare il processo di attrazione degli investimenti per favorire la ricerca e lo sviluppo in stretto collegamento con l’ambito universitario.

Il Governo ha infine riconfermato l’interesse prioritario alla crescente internazionalizzazione del Paese, rinnovando ai partner americani la massima disponibilità ad accogliere proposte di collaborazione.

COMMENTS