Anche l’avvocato sammarinese Campagna nel team “Apendanica”

La Corte di Strasburgo accetta l'intervento della Ngo Apedanica nel ricorso Stichting Landgoed Steenbergen and Others V. Olanda. La questione dell'e-government al centro del caso

Anche l’avvocato sammarinese Campagna nel team “Apendanica”

San Marino all’Assemblea Parlamentare di Strasburgo
Guido Bellatti Ceccoli: una borsa di studio a Strasburgo in sua memoria
I lavori della delegazione sammarinese a Strasburgo

L’Asociación para la Prevención y Estudios de Delitos, Abusos y Negligencias en Informática y Comunicaciones Avanzadas (APEDANICA) ha ricevuto oggi l’autorizzazione ad intervenire come terzo – amicus curiae – nel ricorso STICHTING LANDGOED STEENBERGEN AND OTHERS V. OLANDA, di fronte alla Corte di Strasburgo, importante caso in tema di e-government.
Il caso riguarda il mancato esercizio di diritti fondamentali, lamentato da alcuni ricorrenti olandesi, a causa dell’eccessiva “modernità” della p.a. olandese, che, nel caso di specie, aveva notificato un provvedimento in materia urbanistica soltanto mediante pubblicazione sul sito ufficiale.
Il caso, delicatissimo per le sue implicazioni, consentirà di far luce sull’adeguatezza e sulle garanzie che i moderni sistemi di e-government ed e-governance, come l’Olanda appunto, possono offrire al cittadino ed i rischi ad essi connessi, pur sempre valorizzando le dinamiche di efficienza e modernità della p.a..
Il team di APEDANICA che è intervenuto in difesa dei cittadini olandesi si compone, oltre al sammarinese Achille Campagna, avvocato e notaio, al Prof. Antonio Martino, dell’Università di Pisa, residente in Argentina, al notaio messicano Emilio del Rio Pacheco, nonché al medesimo Presidente di APEDANICA, l’Ing. Miguel Gallardo.
La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, in tutta la sua storia, ha autorizzato interventi di terzo, in modalità amicus curiae in poco più di 500 ricorsi.

COMMENTA L' ARTICOLO