La Reggenza in visita alle Comunità sammarinesi negli USA

Visita privata e di amicizia alle Comunità sammarinesi di New York e Detroit con importanti momenti di confronto con i cittadini residenti e visita ad alcuni luoghi simbolo

La Reggenza in visita alle Comunità sammarinesi negli USA

Il Collegio Garante dice no!
Soroptimist, serata con la Reggenza
Messaggio della Reggenza per la Giornata Internazionale della Democrazia

San Marino. L’Ecc.ma Reggenza è di rientro dal viaggio negli Stati Uniti d’America, dove si è recata la scorsa settimana per una visita privata e di amicizia alle Comunità sammarinesi di New York e Detroit, accompagnata da una delegazione di cui è parte anche il Direttore del Dipartimento Affari Esteri, Roberta Valli.
Le Comunità hanno invitato l’Ecc.ma Reggenza alla Festa della Fondazione della Repubblica, che quest’anno coincideva con i festeggiamenti dell’80° anniversario del San Marino Social Club di Detroit: due ricorrenze importanti per i sammarinesi presenti in America, che rappresentano momenti di alto valore sociale per gli iscritti.
Lo spirito che anima le Comunità di New York e Detroit è lo stesso che, agli inizi del secolo scorso, ha dato impulso alla loro costituzione: solidarietà e contatto fra concittadini vicini e lontani dalla madrepatria e, soprattutto, rispetto per le tradizioni sammarinesi e celebrazione delle grandi ricorrenze istituzionali. Gli Stati Uniti, dopo l’Italia, hanno ospitato il numero più consistente di sammarinesi, almeno un quarto del totale della popolazione emigrata.
Gli Ecc.mi Capitani Reggenti hanno incontrato i concittadini della Fratellanza Sammarinese di New York nella giornata di mercoledì scorso, intrattenendosi alla cena sociale organizzata dal Console Roberto Balsimelli. Nata nel 1936 a Elmont (Stato di New York), la Fratellanza fa capo agli Stati del Connecticut, New Jersey e Rhode Island. New York, capitale del commercio, è stata una delle mete privilegiate dell’emigrazione sammarinese fin dall’inizio del XX secolo, scelta soprattutto dettata dall’aspettativa di un miglioramento sociale ed economico.
La permanenza dei Capitani Reggenti a New York è stata caratterizzata da ulteriori momenti di confronto con i sammarinesi residenti e dalla visita ad alcuni luoghi simbolo della metropoli, fra cui Ground Zero e Memorial, a ricordo dei tragici fatti dell’11 settembre 2001, e la sede delle Nazioni Unite, accompagnati dall’Ambasciatore di San Marino negli Stati Uniti e Rappresentante Permanente presso l’ONU, Damiano Beleffi.
Nella serata di sabato, presso la sede del Social Club, a Troy, si sono svolti i festeggiamenti dei sammarinesi residenti a Detroit: il Club rappresenta il luogo di ritrovo utilizzato anche dalla Comunità – attualmente la più numerosa con i suoi 1208 iscritti – per l’organizzazione di eventi sociali e feste, progettato e costruito su ispirazione del Palazzo Pubblico di San Marino.
L’accoglienza riservata alla Reggenza e alla sua delegazione dagli oltre 400 convenuti è stata estremamente calorosa. Tra gli intervenuti erano presenti il Console Vincenzina Toccaceli Crescentini, il Presidente della Comunità Sammarinese di Detroit, Maria Theresa Maiani Giulianelli, e il Presidente del San Marino Social Club, Leo Ciavatta.
Le LLEE Stefano Palmieri e Matteo Ciacci hanno ricambiato il gradito invito con i propri saluti istituzionali e uno scambio di omaggi, a suggellare lo spirito di vicinanza e la solidità dei rapporti fra i tanti sammarinesi emigrati in America e la Repubblica. Nel corso della serata, la Reggenza ha avuto modo di intrattenersi con i numerosi concittadini, che hanno mostrato vivo interesse e grande affezione.

COMMENTS