Riunito l’Ufficio di Presidenza: quattro giorni di Consiglio

Si è discusso anche del caso Tonnini. Si dà mandato all'Avvocatura dello Stato di prendere contatti con un avvocato del foro lussemburghese

Riunito l’Ufficio di Presidenza: quattro giorni di Consiglio

Zafferani: quella legge è ben fatta
Il Consiglio dibatte sulla sfiducia a Celli
Il Consiglio si chiude con l’ultima battaglia sugli odg

San Marino. Tre ore di confronto, non solo sul prossimo Consiglio ma anche in merito alla vertenza giudiziaria che vede coinvolta il Consigliere di Rete Elena Tonnini, dopo la denuncia in Lussemburgo dalla società di Confuorti. L’Ufficio di Presidenza dà mandato all’Avvocatura dello Stato di prendere contatti con un avvocato del foro lussemburghese per dirimere la questione. Si ricostruisce la vicenda, a partire dalla normativa sammarinese, e valutando anche quella internazionale, sulle possibili azioni da intraprendere a tutela dell’insindacabilità dei parlamentari. In assenza di uno strumento multilaterale in materia, si lascia ad ogni singolo Stato “la disciplina di tutela della libera azione politica e dell’espressione del pensiero del parlamentare”.
Il Segretario Renzi ha inviato una nota al Ministero degli Affari Esteri del Granducato di Lussemburgo, ricordando le disposizioni internazionali che demandano ai singoli Stati la regolamentazione delle condizioni di immunità dei rappresentanti istituzionali nell’esercizio delle proprie funzioni. Due alti funzionari del Ministero hanno fatto presente, ancora informalmente, che dovrebbe valere il principio dell’immunità. Opinione condivisa anche dall’Ambasciatore lussemburghese a San Marino. Si attende la conferma. Poi si è parlato del Consiglio che dovrebbe riunirsi per 4 giorni: mercoledì 21 e giovedì 22, e ancora lunedì 26 e martedì 27. All’ordine del giorno: il riferimento del Segretario alla Sanità sul Casale la Fiorina e relativa ratifica del decreto sulla convenzione; progetti di legge in prima lettura fra i quali quello di iniziativa popolare sulle unioni civili con rispettivi ordini del giorno; il pdl per l’istituzione del corpo civile di pace e la riforma della consulta dei sammarinesi residenti all’estero. Arrivano in seconda lettura la tutela legale e assicurativa dei dipendenti pubblici e l’introduzione nel codice stradale dell’obbligo di soccorso di animali in caso di incidenti. Tra i decreti anche quello sullo sportello unico, che accorpa l’Ufficio del Lavoro con l’Ufficio Industria.

(Fonte: San Marino RTV)

COMMENTA L' ARTICOLO