Incontro semestrale Reggenza – Capitani di Castello

Valutato il report della conferenza di Strasburgo. Chiesti più fondi e meno burocrazia

Incontro semestrale Reggenza – Capitani di Castello

Istanze d’arengo: le richieste dei cittadini alla Reggenza
Usc in udienza dalla Reggenza
Gli auguri della Reggenza: ritroviamo le ragioni del dialogo

San Marino. La relazione del Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa arriva sul tavolo della Conferenza semestrale con i Capitani di Castello. L’oggetto principale del confronto di ieri a Palazzo, alla presenza dei capi di Stato, è stato proprio il report presentato a Strasburgo lo scorso mese e con il quale l’organismo internazionale chiede, in sostanza, di dare maggiori poteri e maggiori risorse economiche alle municipalità sammarinesi, insieme a un riconoscimento esplicito del principio di autonomia locale a livello costituzionale.
I Capitani di Castello, forti di questo documento, esortano a rivedere le norme che regolano la vita delle Giunte. Domandano più potere con l’unico scopo, precisa il portavoce Vittorio Brigliadori, di essere più dinamici. Rimane, poi, la richiesta di ricevere maggiori fondi. “Se non si dà più spessore alle Giunte – prosegue Brigliadori – si arriva a uno scollamento tra istituzioni di diverso livello”.
Oggi la politica nei Castelli, spiega, è quasi “un’attività di volontariato”. A breve, annuncia il Capitano di Serravalle, ci sarà una discussione in proposito con le istituzioni. In conferenza si è anche discusso di un progetto di promozione del territorio che coinvolga la Reggenza: nove giornate nelle diverse aree della Repubblica, con eventi durante i quali far conoscere cosa di meglio hanno da offrire e, allo stesso tempo, portare a galla le difficoltà da risolvere. (Fonte: San Marino RTV)

COMMENTA L' ARTICOLO