Segreteria commercio: nessun disinteresse per il settore

Al contrario, la volontà di confronto è massima, proprio con l’obiettivo di affrontare le nuove dinamiche del settore commerciale in maniera adeguata

Segreteria commercio: nessun disinteresse per il settore

Osla: togliere i semafori dalla Superstrada
Osla: la contraffazione fa soffrire l’economia reale
Osla: “Il buon governo richiede cura e profilassi. Le intenzioni non bastano”

San Marino. In risposta al comunicato emesso oggi da Osla, si precisa quanto segue. Come già reso noto pubblicamente nel corso del comma comunicazioni della seduta del Consiglio Grande e Generale di Marzo, questa Segreteria di Stato aveva già da tempo convocato un incontro con le associazioni di categoria maggiormente interessate al settore del commercio per discutere della revisione della normativa del settore, datata 2010. Questo incontro, peraltro, era stato preceduto da un paio di riunioni più informali, avvenute nel corso del 2017, in cui era stato richiesto alle associazioni di proporre le proprie analisi e i propri suggerimenti per la revisione del testo della legge. L’incontro operativo, che era stato pianificato per il 2 marzo scorso dopo che questi suggerimenti erano giunti, è stato poi annullato perché una di queste associazioni aveva comunicato di non volervi partecipare fino a che non fossero state risolte tutta un’altra serie di problematiche.

La “querelle”, che si era concretizzata in uno scambio di lettere che aveva avuto come destinatari anche i membri del Consiglio Grande e Generale, era quindi approdata in comma comunicazioni dove la Segreteria di Stato aveva fatto presente la volontà di riattivare il tavolo della riforma della legge sul commercio solo una volta che tutte le associazioni avessero avuto la volontà di sedervisi. Non è quindi corretto affermare che ci sia un disinteresse da parte delle istituzioni rispetto alla tematica. Al contrario, la volontà di confronto è massima, proprio con l’obiettivo di affrontare le nuove dinamiche del settore commerciale in maniera adeguata, ed è stata esplicitata in atti concreti ben prima di questa uscita di Osla. Restiamo quindi pienamente disponibili a trattare il tema quando tutte le principali associazioni protagoniste del settore commerciale vorranno essere protagoniste del tavolo. Nei prossimi giorni ci faremo promotori di un nuovo tentativo di convocazione del tavolo stesso, nell’auspicio di poter avere la partecipazione di tutti.

Segreteria di Stato al Commercio

COMMENTA L' ARTICOLO