Ufficio di Presidenza: compromesso sul caso Tonnini

Non è stato ancora deciso se lo Stato assumerà l’onere delle spese legali

Ufficio di Presidenza: compromesso sul caso Tonnini

PSD – PS sul caso Tonnini e la sovranità statuale insidiata
Commissione esteri: il feedback di Renzi sulla visita di Moavero
Interpellanza opposizioni su Caso Tonnini: chi ha chiesto un parere legale anonimo?

San Marino. In Ufficio di Presidenza ampio spazio è stato dedicato al caso Tonnini alla luce del parere dell’Avvocatura dello Stato. Il confronto è stato lungo e difficile. Alla fine si è trovato una sorta di compromesso: lo Stato si costituisce in modo autonomo in giudizio per tutelare il diritto di insindacabilità del Consigliere fino all’ultimo atto di giudizio previsto dal diritto Lussemburghese.  A Rete resta l’amaro in bocca sulla tutela legale. Si attende infatti il giudizio dell’avvocato lussemburghese contattato dall’Avvocatura. “Nel momento in cui arriverà – spiegano dalla maggioranza – valuteremo il da farsi”. Dunque si prende tempo.
Quando il parere sarà pronto, si tornerà in Ufficio di Presidenza per dire sì o no alle spese legali. (Fonte: San Marino RTV)

COMMENTS