Ripartono i lavori all’Istituto Musicale di Borgo

Superato il contenzioso, il cantiere può riaprire e adottare le nuove regole antisismiche

Ripartono i lavori all’Istituto Musicale di Borgo

Bocce: dominano gli atleti della Bocciofila Libertas
Domeniche in musica, arriva il periodo contemporaneo
Bilancio: un nuovo ospedale e un parcheggio a Borgo

San Marino. Sono anni che il cantiere per la ristrutturazione della sede dell’Istituto Musicale, a Borgo Maggiore, è fermo. La causa: un contenzioso tra la San Marino Strade e l’Azienda di Stato per i lavori pubblici. I lavori si erano bloccati a causa di sconti troppo bassi proposti nella fase di appalto. Questo avrebbe, successivamente, messo in difficoltà l’azienda. Ora, pare che il contenzioso sia stato risolto: i lavori possono ripartire e dare una speranza all’ISM, che ormai è in emergenza da sei anni. Docenti e studenti sono dovuti infatti migrare presso alcuni locali della scuola secondaria superiore in Città, e in altri luoghi presi in affitto.

Il Segretario al Territorio, entro la cui competenza rientra questo progetto, anticipa che verranno osservate anche le nuove regole antisismiche per una maggior sicurezza dell’immobile e degli studenti che lo frequenteranno.

Ma ci potrebbe essere una novità. Infatti, se questa rimane la sede naturale dell’Istituto Musicale, ci potrebbe essere però la possibilità di un suo trasferimento nel futuro “polo scolastico” inserito nella finanziaria tra i nuovi progetti strutturali.

Se ne parlerà più nel dettaglio nelle prossime riunioni operative dedicate appunto all’edilizia scolastica.

COMMENTA L' ARTICOLO