L’Università nelle scuole medie per trasmettere i valori della UE tramite il gioco

Durante l’iniziativa, curata dal Punto Europa, si è parlato di pace, tolleranza, rispetto delle culture e tradizioni

L’Università nelle scuole medie per trasmettere i valori della UE tramite il gioco

La Reggenza sulla Giornata Internazionale per i diritti dei migranti
Attiva-Mente e Suela Lala: in nome della disabilità
La CSU per un 8 marzo di diritti

San Marino. Circa quaranta ragazzi che frequentano le scuole medie del Titano, in particolare le classi seconde e terze, hanno partecipato fra il 26 febbraio e il 6 marzo scorsi ai quattro appuntamenti del progetto “Diritti si nasce”, organizzato dall’Università degli Studi della Repubblica di San Marino per trasmettere, tramite il gioco, le nozioni e i concetti base della Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea. L’iniziativa, curata dal Punto Europa dell’Ateneo sammarinese in collaborazione con lo Europe Direct Emilia-Romagna Didattico e i docenti delle scuole medie di Fonte dell’Ovo, ha introdotto temi come l’accoglienza, la solidarietà, la giustizia e la cittadinanza, utilizzando una piattaforma basata su parole chiave e documenti utili per gli approfondimenti, proposti attraverso giochi a tema e discussioni di gruppo.
“Gli obiettivi finali del percorso – spiega Elena D’Amelio, coordinatrice del Punto Europa – sono finalizzati all’educare al riconoscimento dei propri diritti e doveri, delle proprie responsabilità nei confronti di sé e del prossimo, al fine di promuovere atteggiamenti cooperativi basati sui valori della pace, della tolleranza, del rispetto delle culture e delle tradizioni dei diversi paesi europei”.

COMMENTS