L’Università di San Marino in Australia per una ricerca internazionale

Il direttore del Centro di Ricerca per le Relazioni Internazionali incluso nel progetto “The Rise of the International: An Intellectual History” coordinato dalla University of Queensland

L’Università di San Marino in Australia per una ricerca internazionale

La nascita del sistema bancario del Titano
Il Titano e l’integrazione europea: l’Università di San Marino relaziona a Barcellona
Università e AASLP studiano la manutenzione stradale

San Marino. Michele Chiaruzzi, direttore del Centro di Ricerca per le Relazioni Internazionali dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino, è stato selezionato per partecipare al gruppo di ricerca “The Rise of the International: An Intellectual History”, che si riunirà nel mese di agosto a Brisbane, in Australia, nella University of Queensland. L’Ateneo sammarinese conferma così la crescente attività sul fronte internazionale partecipando a un progetto che coinvolgerà altre quattro realtà accademiche provenienti da due continenti: Australian National University, University of Zurich, University of London e University of Queensland.
“I partecipanti – affermano Tim Dunne e Richard Devetak, coordinatori del gruppo di lavoro, nella lettera di invito recapitata all’accademico sammarinese – sono stati scelti sulla base dei loro contributi pioneristici nel campo della storia intellettuale globale e nella contestualizzazione della disciplina delle relazioni internazionali”. Le attività in programma, curate dalla School of Political and International Studies della University of Queensland, porteranno a una pubblicazione che verrà sottoposta all’editore Oxford University Press.
L’iniziativa è finanziata dall’Australian Academy of the Social Sciences. La presenza di Chiaruzzi sarà inoltre supporta dalla Policy Advise di San Marino, impresa sammarinese sensibile ai temi della ricerca scientifica.

COMMENTA L' ARTICOLO