Una serata pubblica per approfondire i pericoli del bullismo e cyberbullismo

Oggi, le famiglie necessitano di strumenti adatti per fronteggiare le nuove problematiche che riguardano i propri figli, “nativi digitali” che crescono in un nuovo contesto sociale e tecnologico

Una serata pubblica per approfondire i pericoli del bullismo e cyberbullismo

Il Collegio Garante dichiara legittimi i Decreti Salva-Banche
Adesso.sm sulla giustizia: opposizione come un aereo in stallo
Modifiche al Testo Unico: il completamento di un percorso di legalità e trasparenza

San Marino. La coalizione Adesso.sm invita la cittadinanza ad una serata pubblica, in programma martedì 16 ottobre alle 21 nella Sala Montelupo di Domagnano, per riflettere sui fenomeni del bullismo e cyberbullismo. Quello del bullismo, ossia una forma di pressione che può essere fisica o psicologica messa in atto reiteratamente nei confronti di un soggetto percepito come più debole, è un fenomeno sempre più diffuso e le indagini condotte in questi anni dimostrano che anche una realtà come San Marino non è esente da episodi di questo genere.

Oggi la tecnologia digitale consente ai bulli di infiltrarsi anche nelle case delle vittime, di materializzarsi in ogni momento della loro vita, perseguitandole con messaggi, immagini, video offensivi inviati tramite smartphone o pubblicati sui siti web tramite Internet. E’ così che il bullismo diventa cyberbullismo.

Oggi, dunque, le famiglie necessitano di strumenti adatti per fronteggiare le nuove problematiche che riguardano i propri figli, “nativi digitali” che crescono in un nuovo contesto sociale e tecnologico. Diventa, oggi, ancora più importante riconoscere l’importanza dell’educazione alla relazione tra persone, al rispetto, all’inclusione, che sono i valori di una comunità, per prevenire fenomeni che, se non adeguatamente monitorati, potrebbero trasformarsi in vere e proprie piaghe sociali.

Per questo la maggioranza, lo scorso anno, ha presentato all’aula un Ordine del giorno, condiviso all’unanimità, affinché il governo, in particolare le Segreterie di Stato per la Sanità e per l’Istruzione, si impegnino nella promozione di studi e di approfondimenti, di iniziative di sensibilizzazione e di informazione nei confronti delle famiglie e della popolazione ed ampliare la programmazione educativa della scuola rivolti ai ragazzi.

Iniziative rivolte a ragazzi, genitori e professori, promosse in particolare da gruppi di insegnanti, sono state realizzate nei mesi scorsi e altre sono previste per i prossimi mesi. La coalizione Adesso.sm intende confrontarsi su quanto viene fatto a San Marino, nella vicina Italia e anche in ambito europeo per contrastare questo fenomeno.

Durante la serata pubblica, dopo i saluti dei Segretari di Stato per la Sanità Franco Santi e per l’Istruzione Marco Podeschi, interverranno il Dottor William Giardi, Direttore dell’U.O.C. Servizio Minori, che illustrerà quanto viene fatto per il trattamento e la prevenzione di bullismo e cyberbullismo a San Marino, Sylvie Bollini, Ambasciatore permanente presso il Consiglio d’Europa, che parlerà delle convenzioni internazionali in materia di tutela dei minori e degli strumenti di sensibilizzazione; infine Elena Buccoliero, sociologa e counselor, nonché giudice onorario del Tribunale per i minorenni di Bologna, che spiegherà come si manifesta il fenomeno e, in particolare, la sua evoluzione dal contesto scolastico al web.Ci sarà poi spazio per eventuali domande di approfondimento da parte dei presenti.

Adesso.sm

 

COMMENTS