Al via le lezioni della quarta edizione del Corso di Alta Formazione

Coinvolti Università di San Marino, Segreteria di Stato agli Esteri e Agenzia per lo Sviluppo Economico Internazionale – Camera di Commercio per un totale di 130 ore di attività e tirocini all'estero

Al via le lezioni della quarta edizione del Corso di Alta Formazione

Alta formazione all’estero, ecco i voucher formativi
Bando di selezione per i voucher formativi all’estero
Alta formazione all’estero, un concorso per l’accesso ai finanziamenti

San Marino. Sono iniziate oggi, venerdì 9 novembre, le lezioni della quarta edizione del Corso di Alta Formazione in Processi di Internazionalizzazione offerto dall’Università degli Studi della Repubblica di San Marino in collaborazione con la Segreteria di Stato per gli Affari Esteri e l’Agenzia per lo Sviluppo Economico Internazionale – Camera di Commercio.

Il corpo docente, composto da alti dirigenti di aziende multinazionali, diplomatici e professori universitari, svilupperà gli insegnamenti in 130 ore di lezioni in programma fino al 9 marzo 2019 nelle aule della nuova sede universitaria del World Trade Center di Dogana. Il 23 marzo 2019 gli iscritti affronteranno un esame che darà ai più meritevoli il diritto di accedere al programma di tirocini all’estero organizzato dalla Segreteria di Stato per gli Affari Esteri. Il giorno precedente gli studenti illustreranno inoltre di fronte a un’apposita Commissione la simulazione di un processo di internazionalizzazione sviluppato insieme a selezionate aziende sammarinesi, chiamata ‘project work’. Proprio questa prova, insieme alla frequenza delle lezioni, porterà al rilascio del diploma.

La principale novità didattica della quarta edizione del Corso di Alta Formazione, a testimonianza della crescente attenzione delle istituzioni verso la tematica, è rappresentata dall’insegnamento “Internazionalizzazione delle Imprese e delle Destinazioni Turistiche”.

Con questa iniziativa le istituzioni coinvolte intendono proseguire le attività mirate alla declinazione del principio di “Internazionalizzazione del Paese” dando massima priorità alla formazione dei giovani e investendo in un programma formativo che permetterà di affrontare al meglio le sfide, sempre più numerose e impellenti, poste dall’imporsi del fenomeno della globalizzazione economica e culturale.

 

COMMENTS