Felix the cat festeggia 100 anni sul calendario BSI

0
204
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

San Marino. I vertici di BSI, accompagnati dal Segretario di Stato per l’Istruzione e la Cultura Marco Podeschi hanno presentato, ieri, in anteprima, il calendario 2019 agli Eccellentissimi Capitani Reggenti Mirco Tomassoni e Luca Santolini.

Banca Sammarinese di Investimento – ha sottolineato il presidente Giuseppe Dini – prosegue positivamente il suo percorso di consolidamento, raggiungendo e superando gli ambiziosi obiettivi delineati nel proprio piano industriale. Ancora una volta, il nostro ringraziamento va alla sempre crescente clientela, privata ed aziendale che, quotidianamente, ci onora della propria fiducia e rinnova l’apprezzamento per i servizi, sempre all’avanguardia, che l’Istituto mette a loro disposizione. Ma cosa ha a che fare con una Banca un simpatico gatto nero? La domanda merita una risposta che spero sia all’altezza della simpatia e dell’affetto che Felix (il Mio Mao che quelli della mia generazione seguivano, ad occhi sgranati, su uno schermo in bianco e nero) ha saputo conquistarsi in cento anni di “attività”. Felix induce al sorriso. Un sorriso vero, non artefatto o di circostanza. Le “strisce” ed i cartoon che lo vedono protagonista si ispirano alla vita quotidiana, semplice ma nel contempo ricca di valori. Valori antichi che, per coloro che non smettono di crederci, sono sempre di moda. Per questo abbiamo scelto Felix quale mascotte, felice e bene augurante, per l’anno che verrà.” Il calendario 2019 presenta una simpatica novità: i Ballon adesivi che si possono posizionare a piacimento in ogni mese realizzando così un calendario unico e originale. La direzione artistica del calendario è stata curata dalla Fondazione Cino Mularoni.

Creato da Otto Messmer e Joe Oriolo, un team di designer americani di talento, FELIX THE CAT ha debuttato al cinema nel 1919. Felix è il primo cartone animato nella storia del cinema ad essere considerato una vera e propria icona pop di fama internazionale. Felix the Cat, protagonista nell’animazione dell’era del cinema muto, è un personaggio amato da una sponda all’altra dell’Atlantico da ormai 100 anni. Nato come personaggio cinematografico e reso celebre dal mondo dei fumetti, il famoso gatto ha vissuto una doppia vita: americana e italiana. Tutto è iniziato nel 1919 quando lo studio di Pat Sullivan a Hollywood produsse il cortometraggio “Feline Follies”, che aveva come protagonista un simpatico gatto nero. Felix ebbe subito successo tanto da diventare una star del cinema muto come Charlie Chaplin che finì per incontrare “di persona” nel 1923 nel film “Felix the Cat in Hollywood”. Nei 1926 i suoi film arrivano in Europa, proprio quando Felix diventa un fumetto.

In Italia sul “Corriere dei Piccoli” prende il nome di Mio Mao e diviene uno dei personaggi più amati. L’anno dopo Felix a bordo dello Spirit of Saint Louis con l’aviatore Charles Lindbergh durante la prima trasvolata solitaria sull’Oceano Atlantico. Lindbergh era un grande fan di Felix, tanto da eleggerlo come sua mascotte e avere la sua immagine dipinta sulla coda dei suoi aeroplani. Felix è sempre stato protagonista attivo della storia degli ultimi 100 anni, tanto da vivere in prima persona anche la Seconda Guerra Mondiale. La sua immagine è stata dipinta ai lati del velivolo Fight One Squadron Three ONE della US Navy nel Pacifico. Nel 1928 Felix ha fatto il suo “debutto televisivo”. L’immagine iconica di Felix è stata utilizzata durante la prima trasmissione televisiva sperimentale eseguita dalla Radio Corporation of America. Anche se è solo a partire dal 1959 che Felix è entrato nelle case degli americani con la sua simpatia.

Una delle apparizioni più celebri di Felix è avvenuta durante la parata del Macy’s Thanksgiving Day nel 1927: per la prima volta un cartone animato è protagonista della parata sottoforma di balloon. La Macy’s Parade del Thanksgiving Day è diventata un evento molto importante e un punto di riferimento americano, attirando oltre 3 milioni di visitatori ogni anno e altri 50 milioni di telespettatori collegati in diretta. Data la popolarità senza precedenti del personaggio e il fatto che il suo nome fosse parzialmente derivato dalla parola latina “felice”, importanti organizzazioni adottarono Felix come la loro mascotte e simbolo. Il primo è stato un rivenditore Chevrolet di Los Angeles amico di Pat Sullivan che per il suo showroom aperto nel 1921 aveva inserito nell’insegna al neon l’immagine di Felix sorridente. Ad oggi è uno dei punti di riferimento più noti di Los Angeles! Inoltre, nel biennio 1983 – 1985, Jean-Michel Basquiat e Andy Warhol hanno realizzato un dipinto ispirato all’amato Felix the Cat.

Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here