L’Assemblea Generale di ANIS rinnova le cariche e conferma Presidente Neni Rossini

0
62

Si è svolta questa mattina al Centro Congressi Kursaal l’Assemblea Generale dell’Associazione Nazionale Industria San Marino per assolvere gli obblighi statutari e procedere con il rinnovo delle cariche per il prossimo triennio 2021 – 2023.
Come sempre molto alta la partecipazione dei Soci, soprattutto in un momento così delicato per l’economia sammarinese, protagonista degli interventi della Presidente Neni Rossini e del Segretario Generale William Vagnini. “Questi tre anni di mandato”, ha spiegato la Presidente aprendo i lavori, “sono stati quasi chirurgicamente separati in due spazi temporali: il prima e il dopo Covid. E, sia prima che dopo il marzo 2020, quando sono state prese le prime drastiche misure restrittive, l’ANIS si è battuta con gli ultimi due governi per incalzarli a formulare e condividere un piano strategico per il Paese. Un progetto complessivo e concreto per battere la crisi economica e conquistare una nuova e positiva reputazione internazionale indispensabile per attrarre investimenti e far sviluppare le tante aziende virtuose che, da troppo tempo, e in solitudine, stanno tenendo in piedi il sistema”. Su questa proposta, però, il resto del Paese e la politica in primo luogo, non sembrano avere la necessaria convinzione e volontà: “C’è un inquietante immobilismo, che costringe l’evoluzione del Paese in una morsa, proprio mentre tutto il mondo attorno a noi, dopo il fermo, ha ripreso a correre più veloce. Noi invece rimaniamo al palo, drammaticamente indietro e isolati a combattere con le solite, antiche falle del sistema”. Per sbloccare la situazione, serve tutta la forza e l’unità di ANIS, a cui la Presidente Rossini si è appellata: “E’ qui che si esprime il valore della nostra azione. La nostra forza si basa sull’autorevolezza, perché ANIS è l’autentica rappresentante dell’economia reale, il comparto di eccellenza del sistema Paese, ma anche perché mantiene intatte la sua indipendenza e la sua autonomia nello svolgimento corretto ed efficace del suo importantissimo ruolo di intermediazione degli interessi dell’industria”.
A seguire, il Segretario Generale William Vagnini ha poi relazionato sui principali temi economici dell’ultimo anno, dalle azioni di salvaguardia del comparto industriale nell’emergenza sanitaria agli ultimi tavoli tecnici su mercato del lavoro, fino alle grandi riforme su cui ANIS sta pressando il Governo da tempo.
Ospite dell’Assemblea, inoltre, il Dott. Giampaolo Giuliani, che ha illustrato testi e modalità della fatturazione elettronica nell’interscambio di beni con l’Italia, che entrerà in vigore il 1° ottobre, inizialmente su base volontaria.
Al termine dei lavori e delle votazioni, sono state rinnovate le cariche dell’Associazione. Neni Rossini è stata confermata Presidente per il secondo mandato, mentre nel Consiglio Direttivo in cui siedono già Stefano Ceccato (Past President), Tito Masi (in rappresentanza del settore Chimico), Amanda Tonelli (Legno/Arredamento), Francesco De Lillo e Flavio Paolucci (Meccanico), Stefano Pazzini (Piccola Impresa), Lanfranco Prosperini (Servizi), entrano come nuovi eletti dall’Assemblea Emanuele Rossini, Marco Meloni, Elena Rivelli e Marta Fabbri, oltre agli eletti di settore Patrizio Piscaglia (Abbigliamento), Giuseppe Mancini (Carta/Stampa e Grafica), Marco Barulli (Misto), Davide Petrini (Servizi), Filippo Borsani (Alimentari/Integratori, nuovo settore), Luciano Ugolini e Orazio Della Valle (Edilizia).

TIM-SM-2021-Halloween-iPhone13