Cdls, inviate le tesi congressuali

0
8

E’ già pienamente operativa la macchina organizzativa che porterà al 16° Congresso Confederale della CDLS che è stato fissato per l’11, 12 e 13 Ottobre prossimi presso il Centro Congressi – Palace Hotel.

In questi giorni sono state inviate le “Tesi Congressuali” al domicilio dei quasi 6.500 iscritti ed iscritte – tra lavoratori e pensionati – della Confederazione Democratica. Si tratta di un corposo fascicolo composto da circa 50 pagine, contenente un articolato insieme di elementi di riflessione e di proposte concrete e realizzabili per costruire assieme gli anni futuri, per creare i presupposti di sviluppo e crescita economico-sociale per San Marino che dia sicurezze ai lavoratori, prospettive ai giovani, serenità agli anziani ed alle famiglie. I contenuti delle Tesi serviranno da stimolo per il dibattito che avverrà nelle circa 200 assemblee precongressuali nelle quali verranno eletti i 280 delegati, e saranno il riferimento per lo sviluppo dei lavori del 16° Congresso CDLS.

L’appuntamento congressuale ha per titolo “Trasformare San Marino – La sfida dei mutamenti sociali ed economici nell’era della pandemia: ripartire dal lavoro, dal welfare, dalla solidarietà e con il dialogo sociale”: un auspicio che guarda al futuro del nostro Paese.

Nella lettera di accompagno delle tesi, il Segretario Generale Gianluca Montanari spiega: “abbiamo riflettuto molto riguardo al titolo ed all’immagine con cui indentificare il nostro prossimo Congresso: è prevalso l’auspicio di guardare al futuro del nostro Paese con fiducia e positività, unendo le menti e le energie sane, propositive e lungimiranti della società e dell’economia, con l’obiettivo di “Trasformare San Marino”. Abbiamo pensato di sottolineare questo desiderio di trasformazione positiva, e gli obiettivi ambiziosi che ci siamo dati, utilizzando una grafica moderna e colorata, in contrapposizione alle tinte cupe dei lunghi mesi di lockdown”.

Il Segretario Montanari entra nel dettaglio del documento congressuale: “la Confederazione Democratica lancia la proposta di creare un nuovo strumento di welfare, finanziato con un modestissimo contributo sulle pensioni, che integrerebbe – ma non certamente sostituirebbe – l’indispensabile supporto assistenziale dello Stato a supporto dei pensionati e delle famiglie in stato di accertata difficoltà”.

“Un importante capitolo delle Tesi è riservato alle grandi riforme – spiega Montanari – che dovranno essere oggetto di una convinta concertazione con il Sindacato: sistema previdenziale e Fondiss, IGR Imposta Generale sui Redditi, IVA sammarinese e proseguendo con una seria, ponderata e condivisa riforma del mercato del lavoro”.

“Le idee e le proposte non ci mancano – conclude il Segretario della Confederazione Democratica – una parte rilevante del documento congressuale è dedicata al rinnovo dei contratti, all’importanza della Pubblica Amministrazione quale volano per la ripresa del Paese, fino ad arrivare alle qualificate proposte del Gruppo Donne della CDLS ed alle grandi opportunità legate all’associazione di San Marino all’Unione Europea.”