Assegnazione aree pubbliche in centro storico, Libera chiede trasparenza

0
10

I sottoscritti Consiglieri,
considerata la volontà di consentire alle attività di bar e ristoranti di poter avere più tempo e spazio viste le norme Covid che richiedono maggior distanziamento fra i clienti;
considerata comunque l’esigenza di avere una pianificazione trasparente e condivisa degli spazi pubblici assegnati alle attività e di salvaguardare anche le attività non presenti nel Centro Storico o a ridosso delle mura;
alla luce della recente dimostrazione di interesse dell’imprenditore Cipriani rispetto alla valorizzazione dell’area del “Nido del Falco”;

interrogano il Governo:

– per avere la mappatura di tutte le aree pubbliche assegnate ai privati nel Centro Storico che indichi spazi e soggetti assegnatari;
– per ogni area assegnata, le condizioni di attribuzione della stessa;
– per conoscere i criteri e l’iter adottati per la scelta dei soggetti assegnatari;
– per sapere se siano state coinvolte le associazioni di categoria del settore rispetto alla definizione dei criteri di cui sopra e per quale motivo non si è pensato di predisporre per tempo all’emissione di bandi trasparente pubblico, rivolti a tutti gli esercenti dei settori di riferimento;
– per conoscere il progetto in essere sull’area “Nido del Falco”, il ruolo dell’imprenditore Cipriani, se verrà comunque emesso un bando di assegnazione oppure se verrà assegnato direttamente allo stesso imprenditore.

Si richiede risposta scritta.

Gruppo Consigliare Libera

TIM Back to School + FIBRA + MOBILE + WIFI