Rinnovato il protocollo d’intesa tra Segreteria di Stato per la Sanità, l’Istituto per la Sicurezza Sociale e il Polo delle Associazioni di Volontariato Sanitarie, Socio Sanitarie e Solidale

0
7
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

Una cooperazione a ampio raggio, che mette al centro del sistema sanitario e socio-sanitario la salute della persona e il benessere della comunità. Con questo spirito è stato rinnovato nella mattinata di venerdì 10 giugno il protocollo d’intesa tra Segreteria di Stato per la Sanità, l’Istituto per la Sicurezza Sociale e il Polo delle Associazioni di Volontariato Sanitarie, Socio Sanitarie e Solidali.

A sottoscrivere l’importante documento, il Segretario di Stato Roberto Ciavatta e il Presidente del Polo delle Associazioni, Dottor Giovanni Iwanejko.

Il Protocollo d’Intesa sarà utile per riconoscere, promuovere, favorire e sostenere le attività in ambito sanitario e socio-sanitario del Polo delle Associazioni. Lo stesso, favorirà collaborazioni e iniziative legate alla tutela della salute del cittadino e per promuovere l’attività sanitaria, al fine di migliorare la conoscenza, la consapevolezza e la prevenzione delle malattie.

Il protocollo sottoscritto introduce un principio: le associazioni di volontariato sanitario, socio-sanitario e solidale dovranno beneficiare di un trattamento differenziato rispetto alle altre associazioni, atteso che l’adesione al Polo fungerà da collettore e certificatore della loro operatività. In tal senso è da intendersi l’articolo 7 del protocollo d’intesa che, unitamente alla deroga temporale introdotta con la Delibera del Congresso di Stato n.32 del 23 maggio 2022, crea le premesse per il riconoscimento di questo status nella prossima riforma della Legge sulle associazioni su cui sta lavorando la Segreteria per l’Istruzione e la Cultura.

Roberto Ciavatta (Segretario di Stato per la Sanità e Sicurezza Sociale): “Ringrazio tutte le associazioni che si spendono in maniera gratuita e con passione per migliorare il nostro sistema sanitario. Le stesse rappresentano un essenziale punto di incontro tra cittadini e istituzioni sanitarie, che non solo non possiamo permetterci di perdere, ma che dobbiamo cercare di incrementare anche e soprattutto dopo i due difficili anni di pandemia. Auspico che questo protocollo d’intesa possa rappresentare un impegno concreto in questa direzione”.

Francesco Bevere (Direttore Generale ISS): “Le Associazioni di volontariato rappresentano un pilastro imprescindibile del sistema sanitario e socio-sanitario, nei confronti del quale svolgono un ruolo di primo piano. Come ho già avuto modo di dichiarare durante tutti gli incontri con i rappresentanti delle Associazioni, il volontariato costituisce il volano per ogni cambiamento, poiché esse rappresentano concretamente i bisogni di chi vive la sofferenza. L’accordo è quindi un ulteriore passo per rafforzare la collaborazione già in atto e per proseguire nel percorso di crescita e sviluppo continuo della sanità sammarinese”.