“Usa il cuore per tutti i cuori”: al via numerose iniziative per,la settimana dedicata all’informazione, prevenzione e cura delle malattie cardiache

0
9
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

L’arresto cardiaco extraospedaliero rappresenta uno dei più gravi temi di salute pubblica in tutti i paesi Occidentali, San Marino compreso, ponendosi tristemente ai vertici come principale causa di morte nella popolazione.

Questa mattina in conferenza stampa, alla presenza del Segretario di Stato per la Sanità Roberto Ciavatta e del Direttore Generale dell’Istituto per la Sicurezza Sociale, Francesco Bevere, è stato delineato il quadro degli interventi e delle attività messe in campo in Repubblica per l’informazione, la prevenzione, la cura e l’assistenza alle persone colpite dalle malattie dell’apparato cardiocircolatorio e sono state presentate le varie iniziative in programma in occasione della settimana dedicata al Cuore.

Statistiche alla mano, infatti, l’arresto cardiaco ha un’incidenza di un caso ogni mille abitanti e l’intervento tempestivo è fondamentale per la rianimazione del paziente.

I principali determinanti la sopravvivenza, dopo un arresto cardiaco extraospedaliero, sono l’inizio della rianimazione cardiopolmonare da parte degli astanti (più del 50% degli arresti cardiaci si verifica in presenza di testimoni) e la rapidità con cui si compie la defibrillazione.

La gran parte degli arresti cardiaci (85%) è causata dalla fibrillazione ventricolare (VF), sulla quale occorre intervenire tempestivamente, con le manovre di rianimazione cardiopolmonare e il defibrillatore automatico.

Dal punto di vista legislativo San Marino si pone trai paesi più all’avanguardia: la legge 197/2020 ha liberalizzato l’uso del defibrillatore, e sono già 17 le postazioni pubbliche presenti in territorio, oltre alle postazioni installate da privati e aziende e a quelle in dotazione alla Forze dell’Ordine. Fondamentale risulta quindi, la formazione dei soccorritori che, oltre a chiamare gli operatori del 118, dovrebbero essere in grado di eseguire il massaggio cardiaco efficace nei primissimi istanti dall’arresto cardiocicolatorio, nei minuti che precedono l’arrivo dell’ambulanza, se il defibrillatore non è immediatamente disponibile.

Nel 2022 in Repubblica 4 pazienti con arresto cardiaco extraospedaliero sono stati rianimati con successo sul territorio, grazie all’intervento dei Corpi Militari e del 118 e ora vivono senza danni neurologici. È stato un grande risultato che deve però spronare a migliorare.

In concomitanza con la Giornata mondiale del Cuore 2022 che si celebra ogni anno il 29 settembre, l’Istituto per la Sicurezza Sociale attraverso la UOC di Cardiologia, alla UOC di Pronto Soccorso, alla UOC di Anestesia e Rianimazione e in collaborazione con la Società Sammarinese di Cardiologia, l’Associazione Cuore-Vita, il Cemec, la Protezione Civile e grazie al supporto di alcuni sponsor, hanno organizzato una settimana di eventi e corsi che si svilupperanno nell’arco di una settimana, dedicati alla formazione dei soccorritori e all’informazione della cittadinanza.

Tale settimana, che gode del Patrocinio della Segreteria di Stato per la Sanità e la Sicurezza Sociale, della Segreteria di Stato per l’Istruzione e la Cultura e dell’Authority Sanitaria, vedrà in particolare lo svolgimento di corsi riguardanti la formazione e il retrainig dei soccorritori che verranno abilitati per la prima volta o che necessitano di rinnovare l’abilitazione, in particolare personale sanitario, delle Forze dell’Ordine, della Protezione Civile, insegnanti e personale della Scuola, studenti maggiorenni delle Superiori e laici.

Inoltre, per tutta la settimana del cuore, sarà anche illuminata di rosso la Terza Torre “Montale”, mentre tra le iniziative previste nell’ambito del progetto “Repubblica Cardioprotetta” è anche già operativa l’APP “RSM DAE”, una applicazione per smartphone collegata ai defibrillatori semiautomatici presenti a San Marino.

Infine l’Associazione Cuore-Vita in collaborazione com La Genga, il 29 settembre alle 17 ha organizzato una “camminata della salute” aperta a tutti, con partenza da Gualdicciolo, durante la quale ci sarà un momento di informazione sui corretti stili di vita. La camminata avverrà lungo un percorso a forma di cuore che toccherà anche la sorgente di Gorgascura e terminerà com un aperitivo salutare offerto dall’associazione. Per prenotare la partecipazione si può contattare l’associazione Cuore Vita entro il 26 settembre entro telefonando ai numeri 335 7001175, 335 7332403 oppure 335 7330499.

Tutte le iniziative in programma per la settimana del cuore, sono state organizzate anche grazie al supporto di tre sponsor: L’Antincendio Sammarinese, La società RSM 111 e la Serenissima Gran Loggia della Repubblica di San Marino.