Domani – Motus Liberi: “La nostra opposizione sarà vigile e costruttiva”

0
29

Archiviate le giornate concitate della tornata post elettorale e conclusi gli incontri per la formazione della nuova maggioranza e l’individuazione della compagine del nuovo Governo, prendiamo atto delle scelte prese dalla coalizione Democrazia e Libertà (PDCS e AR) e dalla coalizione Libera-PS/PSD, nel voler formare una maggioranza escludendo l’apporto di altre forze politiche.

La cittadinanza – nel riconfermare la fiducia già riconosciuta in passato – aveva dimostrato di aver apprezzato le scelte politiche e le posizioni espresse nell’ambito della scorsa legislatura, in ottica di continuità. La coalizione Democrazia e Libertà – in particolare la Democrazia Cristiana – ha invece voluto, in segno di rottura con quanto fatto precedentemente, costruire una compagine diversa, orientata a sinistra e composta da forze politiche che hanno mostrato nel tempo di avere idee profondamente contrapposte, anche su settori determinanti della vita dello Stato: si pensi ad esempio alla gestione della sanità e del territorio, su cui già nella scorsa legislatura le forze politiche che compongono l’attuale maggioranza si sono aspramente e reciprocamente attaccate. Così come d’altra parte è emersa confusione e divisione nella fase di consultazione per la formazione della maggioranza.
Come si farà ora, con coerenza, a conciliare due visioni opposte? Evidentemente, il forte desiderio di accaparrarsi il maggior numero possibile di Segreterie di Stato (numericamente spartite addirittura già prima dello svolgimento delle elezioni) ha avuto il sopravvento rispetto ad una reale uniforme visione delle politiche per il Paese ed ai principi di stabilità, continuità, coerenza.

Rimane comunque ferma in D-ML la volontà di lavorare per garantire al Paese un futuro certo ed orientato alla prospettiva: condurremo quindi un’opposizione costruttiva, seria e puntuale, ma anche ferma e fortemente critica laddove ve ne fosse necessità. L’auspicio è che la maggioranza – forte dei suoi 44 consiglieri e che intende affrontare il complesso tema delle riforme istituzionali – dimostri l’intelligenza e il coraggio che occorrono nell’affrontare con responsabilità e serietà i dossier oggi sul tavolo, sui quali la cittadinanza attende risposte con curiosità ed attenzione.

Il Partito e il Coordinamento Centrale approfittano per augurare un buono e proficuo lavoro ai Consiglieri eletti ed al nuovo Presidente del Gruppo Consiliare di DOMANI – Motus Liberi, Avv. Fabio Righi, che verrà affiancato e sostenuto dal Vice Presidente del Gruppo designato, Avv. Michela Pelliccioni.

DOMANI – Motus Liberi