Gemellaggio tra la Giunta di Castello di Città di San Marino e la Contea cinese di Nanjing

0
36

Si è svolta stamattina presso Palazzo Begni, in modalità telematica, la firma dell’accordo di Gemellaggio tra la Giunta di Castello di Città di San Marino e la Contea cinese di Nanjing.
Tale accordo si pone l’obiettivo di rafforzare il rapporto di amicizia tra le due realtà nonché di intensificare una proficua collaborazione in ambito culturale, turistico ed economico. Alla videoconferenza sono intervenuti per la parte sammarinese il Capitano di Castello della Giunta di Città Tomaso Rossini, il Segretario di Stato per gli Affari Interni Elena Tonnini, il Segretario Particolare della Segreteria di Stato per gli Affari Esteri Maria Lea Zafferani e Barbara Terenzi, attuale presidente dell’Associazione San Marino-Cina.
Il coronamento di questo progetto si inserisce nel già ricco programma di iniziative istituzionali che fanno capo al 50° anniversario delle relazioni ufficiali San Marino-Cina (1971-2021), un anniversario molto importante che ha già contribuito a rafforzare ulteriormente il dialogo e la cooperazione con la Repubblica Popolare Cinese.
Il Monte Titano e il Monte Fuyan in Cina, pur presentando specifiche diversità culturali, sono accomunati da diversi aspetti: tra i più importanti sicuramente il riconoscimento da parte dell’UNESCO di World Heritage Site, avvenuto per entrambi nel 2008. I due siti, inoltre, ospitano fortificazioni antiche che sono fortemente rappresentative della propria identità culturale.
Durante la cerimonia, Città di San Marino e la Contea di Nanjing hanno discusso questioni riguardanti la cooperazione in materia di valorizzazione del patrimonio, nonché della promozione reciproca dei due siti e delle relative specificità. Inoltre, è emersa anche la volontà di intensificare la cooperazione nei settori della cultura, dell’arte, del turismo, dell’economia e del commercio.
La firma di questo accordo si inserisce in occasione della chiusura della 44° Sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale UNESCO, ospitata proprio nei giorni scorsi nella provincia del Fujian ( https://whc.unesco.org/en/sessions/44com/ ).
Presente alla firma presso Fujian, insieme ai rappresentanti cinesi, anche il delegato della Giunta di Castello di Città, Lorenzo Riccardi. A termine della videoconferenza è avvenuto lo scambio di doni tra i due Paesi.