Maltrattamenti sugli animali: fenomeno spia di pericolosità sociale

0
17

Sono fedeli. Sono creature di compagnia; ci manifestano un amore incondizionato e spesso sono davvero i nostri migliori amici. Sono gli animali “d’affezione”, esseri sensibili e intelligenti quelli che cresciamo con noi in casa e in giardino, con cui andiamo a passeggiare, al parco, al mare e anche in vacanza. Sono coloro che amiamo a tutti gli effetti come persone.

Tali sentimenti e comportamenti però non sono comuni a tutte le persone.

E c’è chi anzi sugli animali esercita veri e propri maltrattamenti, abusi e violenze.

Casi del genere, all’interno delle mura domestiche, purtroppo non sono rari e anzi, frequentemente, vengono riportati nelle cronache della stampa con clamori mediatici sempre più forti accompagnati da pari reazioni di disgusto e intolleranza da parte dell’opinione pubblica.

Ma cosa c’è dietro a fenomeni e fatti di questo tipo? Possono essere davvero dei segnali “spia” di comportamenti devianti o criminali? Identificare immediatamente forme di maltrattamento sugli animali domestici può essere veramente uno dei più sensibili indicatori di allarme per prevenire atti di violenza sui membri familiare più “fragili” da parte di un soggetto violento e pericoloso socialmente?

La risposta è affermativa e il tema conta già su una ricca letteratura scientifica.

E proprio quello che nel linguaggio scientifico si chiama “Zooantropologia della devianza e del maltrattamento sugli animali” sarà il tema trattato nella conferenza pubblica promossa dall’Istituto per la Sicurezza Sociale di San Marino, in collaborazione con l’Associazione per la Protezione Animali Sammarinese (APAS) e l’Associazione di Promozione Sociale Link-Italia che si terrà al Centro Congressi Kursaal giovedì prossimo 13 giugno alle ore 17.

Un evento che gode del Patrocinio della Segreteria di Stato alla Sanità e della Segreteria di Stato Istruzione e Cultura e che vedrà l’intervento di esperti e ricercatori italiani e sammarinesi.

Saliranno sul palco Stefania Stefanelli dell’Ufficio Relazioni col Pubblico dell’ISS, Maurizio Battistini del Servizio Veterinario ISS, Emanuela Stolfi presidente APAS, Francesca Sorcinelli sociologa e presidente di Link Italia, Federico Boaron psichiatra e criminologo dell’AUSL di Bologna, Silvia Poletti di APAS e Maurizio Faraone, Comandante della Gendarmeria di San Marino.

A condurre la conferenza Licia Colò, personaggio televisivo noto per le sue campagne a difesa degli animali e degli ecosistemi.

Ingresso libero a tutta la Cittadinanza.

Al termina sarà offerto un aperitivo crudelty free agli intervenuti.

San Marino, 6 giugno 2019

Ufficio Stampa URP

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here