San Marino Green Festival taglia il nastro alle prime mostre

0
9

Con una bella cornice di pubblico San Marino Green Festival taglia il nastro alle prime sue mostre a Palazzo Graziani, anteprima artistica dell’evento vero e proprio che si terrà dal 20 al 22 settembre in Repubblica. Presente il Segretario di Stato per la Sanità Franco Santi che ha espresso grande apprezzamento per l’iniziativa, sottolineando la stretta correlazione fra la salute umana e quello dell’ambiente in cui viviamo e, al tempo stesso, dell’intero pianeta.

E così al tempo dei cambiamenti climatici il festival sammarinese e il suo ideatore, Gabriele Geminiani, credono nell’arte come grimaldello per scuotere le coscienze e farle reagire, presentando i lavori davvero originali delle artiste Veronica Azzinari e Elisabetta Zavoli. La prima da anni conduce una personale ricerca dal titolo “Cogliere e restituire” che la vede impegnata a immergersi nella natura boschiva a ricercare le forme vegetali più primitive, come felci, muschi e licheni. Creature che interroga con il linguaggio lirico dell’incisione, facendo riemergere, attraverso la matrice torbida in cui le cala, la loro primordiale memoria dell’acqua (perché si tratta di piante marine poi adattatesi alla vita terrestre). Elisabetta, fotogiornalista, ha portato una testimonianza di ciò che sta accadendo in Amazzonia, proponendo una visione della foresta amazzonica, autentico motore climatico del pianeta, non antropocentrica, centrata invece sugli insetti, a rivendicare il diritto delle altre creature viventi ad essere rappresentate e salvaguardate.

Dopo la conferenza è stata data la possibilità ai presenti di firmare una cartolina indirizzata al Presidente del Consiglio d’Europa, con la richiesta di “attuare pressioni sul governo del Brasile affinché cessino gli incendi e lo sfruttamento dissennato della foresta Amazzonica”.

A questo punto, sempre in attesa della fatidica data d’inizio del 20 settembre, il festival si appresta a inaugurare giovedì 12 settembre alle ore 10,00 presso la Galleria della Cassa di Risparmio, nel Centro Storico di San Marino,  la mostra dell’artista romana Anna Maria Scocozza. Un lavoro sartoriale e poetico rivolto al recupero della carta da macero che la porta a realizzare capi d’abbigliamento e lingerie che non possono che generare meraviglia. A fine presentazione l’artista darà vita ad un laboratorio artistico e creativo aperto a tutti i presenti.

Info sulla pagina Fb di San Marino Green

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here