Deliberate le nomine del Consiglio Direttivo di Attiva-Mente

0
9

Nella serata di ieri mercoledì 13 ottobre, si è svolta la prima riunione del nuovo Consiglio Direttivo di Attiva-Mente

All’ordine del giorno della seduta, tra i vari punti, c’era il rinnovo delle cariche: Alla guida dell’Associazione è stato riconfermato il Presidente uscente Mirko Tomassoni. A fianco di quest’ultimo per il prossimo quadriennio, sono stati nominati Bryan Toccaceli (Vice Presidente), Gloria Valentini (Coordinatore), Gabriella Rossi (Segretario), Laura Zanotti (Tesoriere) Maria Nicoletta Gasperoni, Barbara Mazza, Susi Macina e Cecilia Franciosi. Nerina Zafferani e Marina Tomassoni sono i Sindaci Revisori già nominati dall’Assemblea Generale dei soci.

In un clima di forte collaborazione e entusiasmo il Direttivo ha tracciato e condiviso le linee d’azione per le prossime iniziative puntando con forza, quale priorità, sulla sensibilizzazione e sulla partecipazione, riannodando i rapporti con le famiglie, le associazioni e le Istituzioni e cercando di promuovere e disseminare il più possibile la cultura dell’inclusione.

Un’azione tesa a far sì che Attiva-Mente continui a rappresentare un riferimento chiaro e maturo, come altre realtà presenti in Repubblica, e a favorire un percorso unitario con le altre associazioni. Un impegno ancor maggiore, dunque, nell’ottica di proporsi soggetto riconosciuto e attento a valorizzare e sostenere le esigenze ma anche la responsabilità e la passione delle persone con disabilità sammarinesi e delle loro famiglie, e nella prospettiva che questa parte della popolazione dovrà essere sempre tenuta in considerazione e al centro della ripresa del Paese dopo la crisi di questi anni.

Nel corso della riunione, oltre alla rappresentanza all’interno della nuova Commissione CSD ONU che si insedierà prossimamente, al supporto per il rilancio del settore Paralimpico e al lavoro per la promozione della Vita Indipendente, sono state approvate e programmate per il 2022 diverse Iniziative. Un paio di queste, in particolare, impegneranno fortemente l’associazione: la riedizione del Progetto sulla Mototerapia e un Evento sportivo e culturale improntato alla solidarietà in favore di persone rifugiate con disabilità.

Iniziative aperte, come sempre, al contributo e alla partecipazione di tutti.