Presentato questa mattina il ‘bignami’ per spiegare i vantaggi di fare impresa a San Marino

0
65

È stato presentato questa mattina, presso la sede della Segreteria di Stato all’Industria, la pubblicazione ‘www.aprireunattivitàsanmarino.com – La tua impresa con un click’ edito dalla Carlo Biagioli S.r.l. In conferenza stampa erano presenti il Segretario di Stato all’Industria Fabio Righi, che del libro ha curato la prefazione, l’autore ed editore Carlo Biagioli e il prof. Gianfranco Vento, Amministratore Delegato di Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino.
Il volume, giunto quest’anno alla sesta edizione, ha uno scopo informativo dei principali aspetti economico amministrativi riguardanti l’attività di impresa sul Titano. Le informazioni, gli esempi, le simulazioni riportati – tratti da leggi, decreti, pubblicazioni ed esperienze acquisite – sono volti a favorire la costituzione di imprese reali a San Marino.
Fabio Righi (Segretario di Stato all’Industria): ‘La scelta di titolare in questo modo il volume non è per niente banale, rappresenta ciò che San Marino dovrà diventare. La caratteristica di questa pubblicazione è la chiarezza, la semplicità della consultazione. Da addetto ai lavori, ritengo sia questa la prima volta che abbiamo un volume diretto, schematico, che da la possibilità di comprendere come fare impresa a San Marino. Possiamo considerarlo una nuova frontiera della dottrina economica. Viviamo oggi un momento storico peculiare, una situazione difficile, un momento di grandi opportunità. La mia Segreteria, nel proiettare San Marino nel prossimo decennio, è consapevole del fatto che per poter correre verso il 2030 c’è la necessità di affinare la macchina cercando di portare il paese verso la competitività per cogliere sfide e diventare centrali in alcuni settori, di aprirsi verso l’esterno. La Camera di Commercio e l’Agenzia per lo Sviluppo, conclude Righi – devono diventare la porta di ingresso al sistema sammarinese.’
Carlo Biagioli: “Siamo giunti alla sesta edizione della pubblicazione. La differenza tra l’attuale e l’ultima del 2019, oltre a modifiche ai dati e alle convenzioni, risiede nell’introduzione della parte dedicata alle residenze atipiche per attrarre investimenti. È importante divulgare i vantaggi che la Repubblica di San Marino offre, le pubblicazioni devono servire per attrarre nuovi investitori. Fare sistema, sburocratizzare e snellire i processi sono le priorità.”
Gianfranco Vento (AD Cassa di Risparmio di San Marino): “Questo volume è uno strumento molto utile. Il fatto che sia stato tradotto anche in lingua inglese, rappresenta che si guarda a un pubblico globale. La ricerca mette in evidenza non solo i vantaggi di fare business a San Marino ma, più in generale, dà una visione olistica del doing business a San Marino. Accanto agli strumenti di natura fiscale in senso lato riportati nel volume, dobbiamo prestare particolare attenzione e modulare bene gli hidden costs, ossia i costi nascosti, ad esempio passaggi burocratici e adempimenti che possono creare elementi di svantaggio competitivo e disincentivi. Il capitolo sulle residenze atipiche è un tema a me caro – aggiunge Vento – in altri ordinamenti questo tipo di residenza ha funzionato bene, creando due tipi di benefici: quello di portare all’interno del paese diverse categorie di contribuenti a stimolarne l’economia e l’impatto positivo sul mercato immobiliare, creando domanda di affitto di immobili, acquisti e ristrutturazioni. La ricerca – conclude l’AD di CARISP – è anche da stimolo per noi operatori del sistema bancario: dobbiamo fare di più e meglio per interagire in modo attento ed efficace con clientela che viene da fuori per aprire un’azienda a San Marino, dobbiamo assisterli in maniera corretta, in linea con standard che troverebbero in altri Paesi”.