Coronavirus: Regione Lombardia per informazioni chiamare numero verde; Regione Veneto, Zaia, tende esterno ospedali

0
77

Oms, prepariamoci a potenziale pandemia ‘Ogni Paese faccia le sue valutazioni, anche noi lo faremo’

Regione Lombardia: Chi vuole avere informazioni sul coronavirus non deve telefonare al 112 ma al numero verde istituito dalla Regione Lombardia 800894545: è questo l’appello fatto dal governatore Attilio Fontana in conferenza stampa per non intasare il 112 che è il numero “per gli interventi”.
“Siamo costantemente in contatto con il Governo. Presto verranno prese misure di salvaguardia sia per quanto riguarda i lavoratori sia le attività commerciali che stanno subendo un danno”.
“Sono moderatamente fiducioso che le cose possono andare verso un miglioramento graduale, credo che ci siano tutte le condizioni per poter rassicurare i cittadini”. E’ quanto ha sottolineato il presidente della Regione Lombardia, dicendosi convinto che le misure adottate “daranno risultati positivi”.

“Abbiamo cinque decessi in Lombardia, l’ultimo è uno dei primi che era stato individuato positivo a Castiglione d’Adda e poi trasportato al Sacco. Sono tutte persone con quadro clinico particolarmente debilitato o molto anziane”. Lo ha spiegato l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, aggiungendo che “questo virus ha una forza contagiosa molto evidente, la sua mortalità è maggiore di un’influenza ma siamo in una situazione assolutamente contenuta e incide su persone molto anziane e compromesse”.

Ci sono 172 casi positivi in Lombardia dopo che “sono stati processati 1500 tamponi e quindi c’è un’indagine estremamente approfondita e questo sta portando a evidenziare numero casi positivi di cui il 70% sono maschi e il 30% femmine”, ha spiegato l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Gallera.

VENEZIA, 24 FEB – “In queste ore, all’esterno dei Pronto Soccorso di vari ospedali, stiamo allestendo delle tende specificamente attrezzate che possono essere estremamente utili per molte necessità. Siamo sul pezzo. Già adesso disponiamo di strutture come queste per un totale di 900 posti, che mettiamo in campo, prevedendo anche il peggio, per fungere da polmone di sfogo in caso di arrivo di molti pazienti”. Lo dice il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia.

Fonte ANSA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here