OMS:la voce autorevole di San Marino al tredicesimo Global Summit dei Comitati Nazionali di Bioetica.

0
13
Promuovi il tuo sito

Il Comitato di Bioetica Sammarinese invitato a rappresentare la macro

area europea.

Insieme alla Francia sarà l’unico Paese ad intervenire al Summit che si

aprirà domani.

La Repubblica di San Marino sarà l’unica voce, insieme alla Francia, a

rappresentare la macro area europea al tredicesimo Global Summit dei

Comitati Nazionali di Bioetica.

La Vice Presidente del Comitato Sammarinese di Bioetica, Luisa Borgia, è

stata invitata a relazionare sulle migliori pratiche adottate in

conseguenza della pandemia da Covid 19 e domani pomeriggio esporrà i

punti salienti del parere espresso nel marzo scorso in merito

all’assistenza di persone con disabilità.

In piena crisi pandemica, quando in alcuni Stati si stava affermando un

approccio discriminatorio nella garanzia delle cure da Covid, il Comitato di

Bioetica della piccola Repubblica ha rappresentato un faro per tutti

coloro chiamati a prendere decisioni in merito.

Definito dall’Alto Commissariato ONU per i Diritti dell’Uomo “una delle

migliori promising practices nel mondo”, è stato apprezzato anche dalle

più importanti organizzazioni internazionali, tra cui l’Unesco e il

Gruppo Europeo di Etica nella Scienza e Nuove Tecnologie.

In una lettera aperta inviata a tutti i governanti europei, l’EDF

(European Disability Forum), organizzazione che rappresenta 90 milioni

di cittadini con disabilità nell’Unione Europea, ha citato tale parere,

raccomandandone il rispetto, per impedire l’esclusione dei disabili

dalle cure.

Nella relazione al Global Summit, la Vice Presidente, Luisa Borgia,

illustrerà anche il progetto, partito dall’Università Sammarinese, della

“mascherina solidale”, vale a dire una speciale mascherina trasparente,

in grado di favorire la lettura delle espressioni labiali ed evitare

così l’isolamento delle persone non udenti, altrimenti escluse dalla

comunicazione con familiari, amici e personale sanitario. L’auspicio è

che ci possa essere la più alta diffusione di queste mascherine

trasparenti anche nelle scuole.

La scelta dell’OMS, che ha ritenuto il Comitato Sammarinese come voce

più rappresentativa della macro area europea, rappresenta un importante

e lusinghiero riconoscimento dell’autorevolezza dell’organismo della

piccola Repubblica e della sua capacità di generare riflessioni capaci

di promuovere l’uso di buone prassi.

 

c.s. San Marino, 10 settembre 2020/1720 d.F.R.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here