L’Università di San Marino presenterà progetti di Design e artigianato

0
24
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

L’Università degli Studi della Repubblica di San Marino esporrà i risultati di due laboratori realizzati nella cornice del corso di laurea in Design in concomitanza con il Salone del Mobile in programma a Milano a inizio giugno, curando inoltre una serie di iniziative ospitate da alcuni locali del rione di via Eustachi, in zona Porta Venezia, un’area caratterizzata da attività storiche e tradizionali come vinerie, gallerie d’arte, negozi e botteghe artigianali.

Sotto il titolo ‘Rionale’, abbiamo deciso di allestire uno spazio espositivo in via Antonio Stoppani 17 come se fosse un mercato al chiuso, appunto, dedicato a pensieri di Design, all’artigianalità, a ciò che è materialmente fatto con le mani”, spiega il docente Massimo Barbierato. “Nell’ambito del cosiddetto ‘Fuori Salone’, abbiamo scelto di collocarci fisicamente a distanza dalle classiche routine della kermesse per immergerci, invece, nella dimensione di un quartiere che ben si presta alla nostra volontà di lavorare con il locale. Lo faremo incontrando, fra le altre cose, associazioni e scuole”.

Nello spazio di via Stoppani sono in programma una serie di esposizioni ed eventi che includeranno, fra le altre cose, opere in vetro soffiato realizzate con nuove tecniche in collaborazione con la fornace Nasonmoretti di Murano e prodotti in legno elaborati dagli studenti dell’Ateneo sammarinese.

Proponendo opere in bilico fra tradizione e pratiche sperimentali, lo spazio coinvolgerà inoltre una serie di performance di docenti dell’Università: oltre a un laboratorio di soffiatura del vetro con Barbierato e Stefano Parise, sono infatti in calendario alcuni incontri con l’architetto e compositore musicale Lorenzo Palmeri, l’esperta di storia e critica del disegno industriale Elena Brigi, gli studi di grafica di Milano FM e Tomo Tomo. “Lavoreremo con il rione, comunicheremo con il rione, ascolteremo i suoni del rione”.

Le attività si svilupperanno anche al di fuori dello spazio espositivo con la presentazione, in cinque locali dell’area, di altrettanti prodotti realizzati dagli studenti dell’Ateneo sammarinese nell’ambito del food design.

L’esposizione sarà aperta dal 7 al 10 giungo dalle ore 12 alle 21 ed è organizzata in collaborazione con Anam Communication, agenzia coinvolta in ambiti come design, arte, cultura ed enogastronomia.