Vittorio Valente torna allo Spazio Onofri

0
37
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

San Marino. Dopo il successo ottenuto al vernissage di maggio allo Spazio Onofri, Vittorio Valente torna e lo fa con una live-performance, assoluta novità per la Repubblica di San Marino. L’artista ligure mostrerà al pubblico la modalità di creazione delle sue opere in silicone, pazientemente distillato tramite una siringa, sotto gli occhi (e le dita) di coloro che vorranno esaminare l’originale processo creativo.

Un vero e proprio show interattivo durante il quale Valente accompagnerà i presenti attraverso una diversa dimensione, nel suo mondo composto di piccole gocce colorate.

Ma non è finita qui, nell’occasione la nota e pluripremiata vegan-chef Carla Casali, offrirà agli intervenuti una degustazione delle proprie creazioni.

L’appuntamento è per il 16 giugno alle 18,30 sempre allo Spazio Onofri 57 dell’omonimo viale di San Marino Città. Ecco come l’artista Vittori Valente risponde ad alcune domande.

Come mai ha scelto la Repubblica di San Marino?

L’idea di fare una mostra nella Repubblica di San Marino nasce da un comune progetto con il gallerista Andrea Della Balda, per promuovere ulteriormente non solo il mio lavoro ma l’opera di diversi artisti che nell’arco di 30-40 anni si sono cimentati sui nuovi materiali. Ci è sembrato interessante quindi presentare questo progetto a San Marino proprio per la caratteristica che ha il vostro territorio di organizzare eventi innovativi e di forte interesse culturale.

Da dove nasce la sua idea di arte?

 Nasce dall’osservazione delle catene di DNA e RNA, che ricreano un senso di ripetitività della forma schematizzata, una sorta di emblematica riproduzione della vita. La mia idea era di rappresentare l’uomo nella sua parte più nascosta e infinitesima, come ad esempio la cellula, attraverso l’uso del microscopio, e rappresentarlo attraverso dei simboli appartenenti ad una grammatica ancora sconosciuta. Esiste infatti un linguaggio ancestrale, fatto di forme, di segni e di immagini, che sono parte di noi stessi ed elementi determinanti della nostra esistenza a cui non siamo abituati a pensare ma che fanno parte del nostro essere.

Quali progetti ha per il futuro?

È un periodo particolarmente effervescente. In contemporanea con la mostra allo Spazio Onofri – infatti – alcune mie opere sono esposte a Genova e a Palermo fino alla fine del mese. A luglio saranno alla mostra Back to Zante nell’isola greca mentre a settembre al palazzo Mathis di Bra saranno all’interno di una interessante retrospettiva dalla Pop art ad oggi. 

Inoltre all’interno della mostra millesimi immensi di San Marino sarà presentato (in data da definirsi) il libro “a senso unico” biografia completa del mio lavoro dal 1985 fino ad oggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here