Eccellenze Sammarinesi che si incontrano: il violino del maestro Capicchioni per Francesco Stefanelli

0
14

Il primo giugno scorso, nella splendida cornice del Teatro Amintore Galli, il duo composto dal violoncellista sammarinese Francesco Stefanelli e dal pianista riminese Nicola Pantani, è stato scelto per tenere un concerto durante la presentazione del programma della Sagra Musicale Malatestiana 2019, una delle più qualificate rassegne musicali italiane, giunta ormai alla 70° edizione. È motivo di grande soddisfazione per la Repubblica di San Marino che il nostro concittadino sia stato scelto per la presentazione di questa importante manifestazione musicale e culturale: Francesco Stefanelli, infatti, nonostante la giovanissima età (classe 1999) vanta già un curriculum professionale di prim’ordine e siamo convinti che il suo talento e la sua disciplina lo porteranno molto lontano nella sua carriera artistica.

Francesco Stefanelli utilizza da più di un anno, un violoncello costruito dal maestro Marino Capicchioni, storico liutaio sammarinese, apprezzato da moltissimi musicisti per la potente sonorità che caratterizza tutti gli strumenti della sua bottega artigiana. Questo prezioso strumento, appartenente al patrimonio artistico sammarinese, giaceva da tempo inutilizzato fino a che la Segreteria di Stato alla Cultura ha fatto la scelta di concederne l’utilizzo, con le dovute assicurazioni e garanzie del caso, al violoncellista Stefanelli.

In questo modo si è potuta dare la possibilità a un giovane artista, ancor studente, di utilizzare uno strumento musicale di grande qualità ed eccellente sonorità, permettendogli anche di partecipare a concorsi internazionali alla pari degli altri partecipanti. Al tempo stesso, uno strumento così prezioso ha visto nuova luce e vede anche allungare la sua vita, dato che solo attraverso l’utilizzo costante e la manutenzione pressoché continua da parte dell’utilizzatore si riesce a conservare la sonorità eccellente di strumenti eccezionali come il violoncello di Capicchioni. Grazie a Francesco Stefanelli e all’uso quotidiano che questo virtuoso farà dello strumento, gli Istituti Culturali se ne garantiranno la perfetta manutenzione e conservazione.

Siamo perciò convinti che il posto migliore per il violoncello del Maestro Marino Capicchioni sia nelle mani di Francesco Stefanelli, piuttosto che sotto una polverosa teca di vetro.

Auguriamo a Francesco una lunga e luminosa carriera: lui e il “nostro” strumento sono le eccellenze sammarinesi di cui andare fieri.

 Comunicato stampa Segr. Cultura

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here