Il Segretario Renzi a Marrakech interviene al Global Compact sull’immigrazione

0
20

Il Segretario di Stato per gli Affari Esteri Nicola Renzi è a Marrakech per partecipare al “Global Compact per una migrazione sicura, ordinata e regolare”, il vertice delle Nazioni Unite, convocato per l’adozione di un’intesa, non vincolante, sul tema dell’immigrazione.
Intervenendo nel primo pomeriggio in plenaria Renzi ha richiamato la complessità del fenomeno che tocca dimensioni, per definizione, diverse tra loro: diverse dimensioni geografiche e giuridiche, motivazioni, condizioni umane di partenza, ostacoli, risposte istituzionali e risultati.
“Non c’è patto che possa racchiuderlo o tanto meno risolverlo – ha pronunciato dinnanzi ai numerosissimi Capi di Stato e di Governo intervenuti -. Sappiamo che oggi in questa sede fissiamo con fatica e speranza una pietra miliare, ma che la strada da percorrere non finisce qui. I nostri sforzi e la nostra attenzione non potranno calare ora. Dobbiamo essere capaci di rimanere dinamici e di adeguarci alle forze in gioco che si avvicenderanno nel tempo.
Ma oggi siamo qui per testimoniare – ha poi proseguito il Segretario di Stato- che, indipendentemente da quali sviluppi subirà questo fenomeno nel futuro, non rinunceremo mai a ricorrere alla cooperazione internazionale per garantire una risposta fondata sul rispetto dei diritti dell’uomo e della sicurezza e dignità a cui ogni essere umano ha diritto.
Renzi ha inoltre ricordato l’impegno della Repubblica di San Marino nell’affrontare la crisi umanitaria, con particolare riferimento all’adesione al progetto dei corridoi umanitari della Comunità di Sant’Egidio.
Nell’articolato intervento, che si inscrive nel solco degli indirizzi politici espressi dal Consiglio Grande e Generale con l’ordine del giorno dello scorso marzo, è presente un richiamo convinto al multilateralismo e al valore che San Marino ad esso rivolge.
“È grazie al multilateralismo che la Repubblica di San Marino, come tante altre Nazioni qui presenti, ha potuto rafforzare le sue salvaguardie democratiche, garantire uno sviluppo guidato il più possibile da principi di una maggiore sostenibilità, e far sentire la sua voce fornendo un contributo concreto alla famiglia delle nazioni.
In questo senso, – ha poi proseguito il responsabile della politica estera – la mia presenza qui oggi è la conferma del nostro costante impegno al dialogo. San Marino è stato attivo in questo campo non solo nell’ambito delle Nazioni Unite, ma anche in altre organizzazioni multilaterali di cui San Marino è parte, partecipando alla Conferenza OSCE del Mediterraneo dedicata al tema “Large Movements of Migrants and Refugees in the Mediterranean: Challenges and Opportunities”, e con il contributo fornito al “Migrant and Refugee Fund” della Banca di Sviluppo del Consiglio d’Europa, per citare solo le iniziative recenti più rilevanti.
In chiusura, Renzi ha ribadito “la ferma volontà di San Marino di non sottrarsi alle responsabilità collettive a cui siamo tutti richiamati, nonostante le difficoltà politiche che toccano ciascuno dei nostri Paesi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here