Dalla Vienna International School a San Marino

0
28

San Marino. Il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Nicola Renzi, ha ricevuto oggi il gruppo di studenti della Scuola Secondaria Superiore che ha aderito al programma di scambio culturale con la Vienna International School. Presenti all’incontro a Palazzo Begni il Preside della Scuola, Giacomo Esposito, e il dott. Loris Francini, in rappresentanza del Segretario di Stato alla Pubblica Istruzione.
L’esperienza formativa ha visto protagonisti diciassette giovani che, accompagnati dalla professoressa Sandy Berti, sono stati ospiti di loro coetanei durante la permanenza di una settimana nella Capitale austriaca. I ragazzi che frequentano la VIS saranno a loro volta accolti dalle famiglie sammarinesi a giugno, quando saranno in visita a San Marino.
Il programma, lanciato l’anno scorso dalla Segreteria di Stato per gli Affari Esteri in collaborazione con la Segreteria di Stato per la Cultura, è stato sviluppato grazie al sostegno dell’Ambasciata sammarinese in Austria. Il riscontro estremamente positivo in termini di acquisizione di competenze linguistiche e l’entusiasmo dei ragazzi hanno incoraggiato a proseguire e ampliare la proposta, coinvolgendo nello scambio anche gli insegnanti.
A Vienna, i ragazzi hanno avuto la possibilità di assistere e partecipare alle lezioni della Scuola Internazionale, in un ambiente multiculturale e multilingue, e di conoscere la città, famosa per i suoi numerosi musei ed attrazioni. L’insegnante del liceo sammarinese ha assistito alle lezioni ed ha avuto uno scambio costruttivo di idee, esperienze e metodi d’insegnamento con i professori della VIS.
L’Ambasciata ha inoltre organizzato per loro una visita guidata della sede Nazioni Unite, con una lezione sui diritti umani. Inoltre, una famiglia ospitante che lavora nel Segretariato dell’Agenzia
Internazionale per l’Energia atomica (AIEA), in collaborazione con la nostra Missione Permanente presso le organizzazioni internazionali a Vienna, ha predisposto la visita ad alcuni laboratori scientifici dell’AIEA.

I ragazzi della Vienna International School che arriveranno a San Marino avranno l’opportunità di frequentare le lezioni insieme ai ragazzi del liceo; per loro verrà inoltre stilato un programma ludico-ricreativo, per conoscere la storia e le tradizioni sammarinesi.
“L’esperienza dello scorso anno, ha affermato il vice-preside della VIS, è stata affascinante: essere ospiti di un piccolo Stato è un’esperienza indimenticabile, offre delle opportunità inimmaginabili, e permette un contatto diretto con le istituzioni e le persone”.
L’incontro a Palazzo Begni ha confermato il vivo entusiasmo e la piena soddisfazione dei ragazzi di rientro da Vienna, che hanno reputato l’esperienza “estremamente positiva, memorabile e certamente da replicare”, da un punto di vista didattico, nonché per l’amicizia e le relazioni che si sono instaurate e che avranno senza dubbio un seguito.
Il Segretario di Stato per gli Affari Esteri ha confermato un sincero compiacimento per la realizzazione della seconda edizione dello scambio, sostenendo la piena validità di un’iniziativa di formazione e crescita culturale completa, per la quale la Rappresentanza diplomatica sammarinese a Vienna, ed in particolare l’ambasciatore Elena Molaroni, si è tanto prodigata.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here