Indiscrezioni affermano che Conte abbia registrato nuovo partito “Con Te”

Qualcuno sostiene che Berlusconi vuole dare vita al grande dentro democratico, con gli ex democristiani Rotondi e Cesa, con i Sudisti Italiani, con buona parte del PD e con Giuseppe Conte

0
384
Promuovi il tuo sito

Un eventuale partito di Giuseppe Conte surclasserebbe Pd e M5s. Questo almeno stando a quanto riportato dal sondaggio di Youtrend che vede una lista del premier valere oltre il 14 per cento. Rivelazione che fa rizzare le orecchie alle forze politiche della maggioranza. E così, secondo quanto riporta Il Giornale, al Nazareno, nel Pd, fanno buon viso a cattivo gioco: i dem spiegano che i sondaggi fatti ad anni di distanza da possibili elezioni non hanno alcun valore, dicono che “quando si fa un’alleanza, vincere le elezioni conta più delle singole percentuali”, e poi insinuano che quel sondaggio sia stato “suggerito” da Palazzo Chigi. Il motivo? Mettere al loro posto i grillini. “Sono loro – proseguono le fonti del quotidiano di Sallusti – a mettere in giro voci come la candidatura di Conte a sindaco di Roma o alle suppletive di novembre per un seggio al Senato, per indebolirlo”.

Insomma, il protagonismo del premier fa paura alla maggioranza, tanto da respingere gli stati generali voluti da Conte. “Così gli Stati generali dell’economia rischiano di tradursi in una parata d’immagine senza contenuti veri”, ha tuonato il dem Dario Franceschini in quello che è ormai un pensiero comune. E così il presidente del Consiglio non può far altro che incutere timore, mostrando che lui, da solo, vale più degli altri, anche più di quei M5s che lo hanno portato a Palazzo Chigi e che ora sono i suoi più acerrimi nemici. (Libero)

Berlusconi, ultimamente, sorprende con grandi colpi di scena e prese di posizione ritenute ambigue: è sceso in piazza con Lega e Fratelli d’Italia contro il Governo e, nel contempo, dichiara di voler dare una mano a Giuseppe Conte per trovare soluzioni al fine di superare l’attuale crisi. Berlusconi afferma, in definitiva, di voler offrire il proprio contributo all’attuale Governo, aprendosi ad un dialogo che intende essere costruttivo.

Mattarella ha suggerito a tutte le forze politiche, siano esse al governo, siano esse all’opposizione, di unirsi per dar vita ad un progetto ambizioso per uscire dalla crisi, che si fonda su un’unità “morale”. La scelta di Berlusconi di collaborare con il Governo giallorosso ha fatto storcere il naso ad alcuni all’interno di Forza Italia e venire il vomito a Salvini e Meloni, i quali  restano fermi nella loro posizione espressa nelle piazze, ossia protestare, magari con la collaborazione del Generale Pappalardo.

Qualcuno sostiene che Berlusconi vuole dare vita al grande dentro democratico, con gli ex democristiani Rotondi e Cesa, con i Sudisti Italiani, con buona parte del PD e con Giuseppe Conte.  In sostanza, intende aderire alla formazione di un centro democratico aperto a più partiti, anche ad Italia Viva di Matteo Renzi.  Per Matteo Salvini e per Giorgia Meloni si profila, per contro, la creazione di un polo di destra sovranista.  (Affari italiani)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here