Libera condanna i fatti di Washington

0
30

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa di Libera:

Seminare il germe dell’odio, del suprematismo, del razzismo genera fatalmente la messa in discussione della democrazia.
Quanto accaduto ieri a Washington all’interno del Congresso statunitense ci da il senso della pericolosità del populismo che, una volta sparse le tossine, crea danni permanenti alle democrazie, tossine che non si debellano solo con interventi tampone o solo con la repressione, ma si estinguono soltanto con la partecipazione alla politica, partecipazione che deve partire dal basso.
La cultura democratica si alimenta rafforzando le stesse istituzioni che nascono dalle Costituzioni, ma che deve essere alimentata da valori democratici, dalla cultura del diritto, dalla lotta per battere ogni forma di estremismo, di razzismo. I popoli e le persone devono sempre difendere i concetti e le pratiche che alimentano la democrazia, veder violato il Congresso Usa equivale a un brutale accanimento contro tutte le democrazie.
Istigare, come ha fatto e farà ancora Trump, gli istinti primordiali ci deve far riflettere, perché purtroppo la storia si ripete.
Infatti il fascismo e il nazismo hanno usato la stessa propaganda di odio, di ipotetica difesa della razza, di privazione, di intolleranza, fino ad arrivare al potere con la violenza e la morte degli avversari.
Dunque, tenere alta la guardia con la cultura, con l’espansione dei diritti individuali e collettivi risulta l’unico antidoto contro ogni forma pericolosa di dittatura. Anche i diffusi rigurgiti populisti nostrani, i negazionisti e complottisti europei, devono essere contrastati con un’azione politica forte, inclusiva e partecipativa.
Serve affermare con fermezza che le tendenze autoritarie vanno fermate sul nascere, senza il minimo indugio.
Libera si batte e si batterà sempre, in ogni circostanza, per far prevalere la democrazia, con la denuncia e l’azione politica costante.
Libera e’ convinta che i diritti siano inalienabili e vadano sempre difesi.
Un’azione persuasiva va compiuta nelle scuole per insegnare ai giovani l’idea di libertà, con l’educazione alla democrazia attraverso il rispetto costante dei principi democratici.
La cultura è ancora l’unica arma, resta un antidoto indispensabile per battere l’idiozia dell’odio populista e sovranista.
Auspichiamo una presa di posizione netta del governo sammarinese, una condanna nei confronti di Trump e il riconoscimento immediato del Presidente Biden e della vice presidente Kamala Harris.
Libera si rende disponibile in ogni contesto, istituzionale, europeo ed internazionale, a sostenere e supportare le denunce di queste atrocità e le istanze volte al ripristino totale, non più rinviabile ed urgente, del rispetto e delle forme democratiche di partecipazione.