CSU: modificata la parte sulla tassazione delle pensioni

0
63
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

San Marino Si è svolta questa mattina al Teatro Nuovo di Dogana la seconda assemblea zonale intercategoriale organizzata dalla CSU, dove si sono riuniti i lavoratori delle zone di Dogana, Galazzano e i salariati AASLP

L’assemblea di oggi, nel trattare tutti i temi all’ordine del giorno, è stata anche l’occasione, da parte dei Segretari Generali di CSdL e CDLS, per informare i lavoratori degli sviluppi del confronto in atto con la Segreteria Finanze sulla legge di assestamento di bilancio.

In tal senso, lo scorso venerdì 30 giugno è arrivata via e-mail dal Segretario di Stato Finanze una nuova stesura del progetto di legge, il quale presenta, tra le altre cose, una modifica sostanziale nella parte riguardante la tassazione dei redditi da pensione.

Ricordiamo che la versione arrivata alla CSU lunedì 26 giugno prevedeva una diminuzione dall’attuale 20% al 7% delle detrazioni sulle pensioni, provocando un consistente aumento della tassazione su tutti i redditi da pensioni, pari addirittura al 45%. Fatto questo duramente contestato dalla Centrale Sindacale Unitaria e dalle Federazioni Pensionati, che hanno pubblicato le note prese di posizione.

Nella stesura trasmessa questo venerdì, il passaggio sulla tassazione delle pensioni prevede “un abbattimento forfetario pari al 20% e sino ad un massimo di €. 6.000.” Questo cambiamento è sicuramente frutto delle forte opposizione della CSU, che ha stigmatizzato questa ipotesi, ancora più grave e insopportabile a fronte della totale rinuncia, da parte del Governo, ad accertare i redditi reali delle categorie del lavoro autonomo, che continuano a dichiarare redditi risibili e del tutto inverosimili.

A rendere ancora più paradossale e surreale questa vicenda, si aggiunge una nota ufficiale di uno dei partiti di maggioranza diffuso nei giorni scorsi, secondo la quale sarebbero circolate voci su un aumento della tassazione delle pensioni, ma che queste voci sarebbero state infondate. Altro che voci infondate, è tutto vero e messo nero su bianco! I testi dei due progetti di legge, arrivati rispettivamente lunedì 26 e venerdì 30 giugno, sono stati spediti ufficialmente dalla Segreteria Finanze, e come si può leggere, in particolare nel primo testo, si ipotizza un aumento della tassazione sulle pensioni…

In ogni caso, anche questa ultima versione, che prevede un abbattimento forfetario pari al 20% e sino ad un massimo di €. 6.000 – determinando così un aumento della tassazione per le pensioni con importi a partire da circa 2.300 euro mensili – non è accettabile, in quanto non si può intervenire con un articolo spot su una tematica così delicata e complessa come la riforma delle pensioni.

Eventuali modifiche che coinvolgono il sistema pensionistico devono essere affrontate unicamente nella più ampia trattativa sulla riforma delle pensioni, che le organizzazioni sindacali ritengono una delle necessità prioritarie per il paese.

Nell’assemblea di oggi, come nella precedente assemblea di Faetano, i Segretari Generali di CSdL e CDLS hanno tracciato una panoramica sulla complessa situazione del sistema bancario, sottolineando – tra le principali problematiche – la necessità di garanzie assolute sui fondi pensione investiti nelle banche sammarinesi, e in particolare i 31 milioni di euro di Asset Banca, che a tutt’oggi sono di fatto privi di copertura finanziaria da parte dello Stato.

La CSU ha quindi evidenziato i diversi punti di criticità del progetto di legge sullo sviluppo: la modifica, non condivisibile, degli sgravi fiscali; la completa liberalizzazione dell’assunzione dei lavoratori frontalieri, superando qualsiasi “filtro” in entrata in grado di tutelare il diritto al lavoro dei sammarinesi e residenti; la introduzione di una nuova “tassa etnica” del 6% a carico delle aziende sull’assunzione dei lavoratori non residenti; il rinvio a tempi imprecisati della stabilizzazione degli stessi frontalieri.

I lavoratori hanno espresso il loro sostegno alla CSU nella propria azione a tutela dei diritti dei lavoratori, dei pensionati e dei cittadini in generale.

La prossima assemblea zonale è in programma domani con inizio alle 10 presso il Teatro Nuovo di Dogana, con i lavoratori delle zone La Ciarulla, Domagnano, Serravalle, allargata come sempre ai pensionati.

 

Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here