OSLA sull’Iva sammarinese: vogliamo un sistema friendly

0
15
Promuovi il tuo sito

San Marino. Continua con costanza e massimo impegno delle parti il percorso di confronto propositivo e di analisi critica degli articoli che compongono la normativa sulla nuova imposta sui consumi. Funzionari e tecnici della Segreteria di Stato per le Finanze e rappresentanti delle forze economiche e sociali stanno procedendo nell’esame scrupoloso del testo confrontandosi sulle modifiche da apportare per risolvere o appianare le difficoltà operative emergenti come effetto dell’applicazione della normativa nella vita delle imprese.

Gli obiettivi con cui OSLA caratterizza il suo impegno in questa fase di confronto mirano alla predisposizione di una legge che possa risultare facilmente applicabile per gli operatori e non deprima i consumi. La massima semplificazione delle norme e il contenimento degli adempimenti, spesso superflui e burocraticamente ridondanti, sono delle priorità irrinunciabili. Partendo dall’esame delle normative internazionali, senza fermarsi a quella italiana per la solita comodità culturale che ha portato nel tempo ad orientarsi verso il copia e incolla, è indispensabile sfruttare le esperienze di altri Stati per mettere a regime un sistema friendly e vincente in termini di operatività e attuabilità degli adempimenti per le imprese.

Un attento approfondimento delle potenzialità delle nuove tecnologie deve rappresentare la chiave di volta per dotare il Paese di una legge avanzata e ancora una volta applicabile dalle aziende senza appesantimenti amministrativi che si tradurrebbero in aumento dei costi e perdita di competitività. Il mantenimento di buone soglie di competitività del sistema sammarinese deve rappresentare il faro verso cui dirigere l’elaborazione dell’articolato e la determinazione delle aliquote applicabili negli scambi commerciali. Le percentuali di tassazione unitamente alla definizione di semplici e chiare modalità operative per le aziende sono i fattori che garantiscono il mantenimento di un alto livello di competitività del sistema economico sammarinese in ambito non solo europeo, nonché la tutela della capacità di spesa dei consumatori. OSLA conferma di ritenere fondamentale l’elaborazione delle proiezioni per esaminare gli effetti della nuova normativa su imprese e consumi. Solo allora, insieme ai suoi associati, potrà valutare l’eventuale appoggio alla normativa rinunciando all’imposta monofase. Consapevole che l’attendibilità delle proiezioni è direttamente dipendente dall’individuazione del possibile modello sammarinese, OSLA continuerà ad offrire il proprio qualificato contributo all’analisi critica dell’articolato, confidando in altrettanta lealtà da parte della Segreteria di Stato per le Finanze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here