Rete, il finanziamento politico diventa borsa di studio

0
17

San Marino. Rete annuncia i vincitori del bando StudieRETE con il quale il movimento ha messo a disposizione tre borse di studio per giovani sammarinesi intenzionati a seguire un corso di formazione all’estero. Il progetto è stato sostenuto con le risorse derivanti dal raddoppio del finanziamento politico per la recente campagna elettorale.

La settima scorsa si è riunita la commissione giudicatrice composta da esperti nel campo culturale, nello specifico: Elena Malpeli, Tommaso Valentini, Michele Ghiotti, Giacomo Esposito e Daniele Morri. Le domande, in busta chiusa, sono arrivate in forma anonima, affinché la giuria non avesse alcun tipo di condizionamento. Questo il risultato:

Angelo Giuliani _ 30 anni (Laurea in chimica e tecnologie farmaceutiche)

3 mesi in Inghilterra per lo studio delle alterazioni funzionali a singola cellula in pazienti Sammarinesi affetti da demenza e deficit cognitivo lieve tramite il Dr. Francesco Tamagnini presso la University of Exeter Medical School

Daniele Mina _ 28 anni (Laurea magistrale in Ingegneria Civile)

6 mesi in Australia per lo studio della valutazione della resilienza ad eventi naturali con il Professor Sherif Mohamed presso la Griffith University

Jennifer Forcellini _ 33 anni (Diploma di naturopata)

24 mesi in Germania per la formazione in pedagogia Waldort di Mannheim con specialistica di orticultura e giardinaggio per fini didattici e terapeutici presso la Akademie für Waldorfpädagogik

In nota, RETE sottolinea che ha voluto utilizzare il fondo di queste ultime elezioni per la formazione, un aspetto che considera molto importante per lo sviluppo del territorio.

“I criteri di valutazione – ricorda – prevedevano un’attinenza del progetto di studio ai temi del nostro programma: BANCHE; LAVORO; QUALITA’ DELLA VITA; MODELLO DI SVILUPPO. È stata valutata anche la qualità dell’istituzione ospitante e del curriculum del partecipante.”

I vincitori riceveranno un contributo è di 5000 euro che verranno erogati nella misura del 50 per cento al momento della presentazione dell’iscrizione presso l’istituzione ospitante e 50 per cento al momento della conclusione del periodo di studio.

E non è finita qui, perché che a fine mese scade anche l’altro bando “RETE Start you up” rivolto a chi ha intenzione di aprire un’attività o una start up in territorio.

Intanto, nella serata di giovedì, l’Assemblea degli aderenti ha indicato le nuove cariche interne. Sono stati quindi nominati: Roberto Ciavatta capogruppo; Andrea Giani segretario politico; Daniele Morri tesoriere.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here