Iro Belluzzi: scelte già compiute, lascio l’aula

0
29
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

Comunico che oggi 2 agosto 2017 non ho ritenuto di partecipare ai lavori consiliari durante il comma legato all’approvazione della legge di assestamento, in quanto il Governo e la maggioranza hanno inserito, in fase di presentazione della legge, un emendamento con il quale si va ad indebitare la Repubblica e quindi tutti i suoi cittadini per ulteriori 200ml di euro. In merito a tale provvedimento il Governo non si è confrontato con la minoranza nè tanto meno, ha informato le forze politiche e le categorie sociali, come a mio avviso sarebbe stato doveroso, della portata economica di questo atto normativo.
L’indebitamento purtroppo sembra essere solo il primo dei nefasti frutti del piano di ristrutturazione del sistema bancario; infatti coloro che anche con forza in questi mesi hanno espresso preoccupazione lo hanno fatto perché consapevoli delle conseguenze e delle ripercussioni che avrebbe generato tale piano sia per il presente che per il futuro della Repubblica e di tutti i suoi cittadini.
Di conseguenza, pur non volendo con ciò contestare le scelte della dirigenza del PSD e del suo gruppo consiliare che ha stabilito di presenziare i lavori consiliari, ritengo però che ogni appartenente alle forze politiche, ogni consigliere ma sopratutto ogni cittadino debba fare i conti con sè stesso, con le proprie idealità rispettando in primo luogo la Repubblica, i suoi cittadini e il mandato ricevuto ancor prima di qualsiasi disposizione impartita da un partito politico. Per questo ho scelto di non partecipare a questa fase del dibattito consiliare non volendo avallare in alcun modo con la mia presenza scelte già compiute da tempo e predisposte non certo in contraddittorio con le forze sociali e politiche tutte i cui effetti funesti, che già si toccano con mano, ricadranno di certo anche sulle generazioni future.

Iro Belluzzi (Psd)

Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here