Conte ha dichiarato la chiusura di tutte le attività produttive non strategiche fino al 3 aprile

Restano aperti i supermercati, negozi alimentari, farmacie, parafarmacie, garantiti servizi bancari, postali, assicurativi, garanti i trasporti e corrieri. Consentito il solo lavoro in smart working.

0
71

Intervento a tarda sera di Giuseppe Conte che annuncia la decisione di chiudere su tutto il territorio nazionale la chiusura di tutte le attività produttive non strategiche.

Rallenta il motore produttivo del Paese, garantendo quelle attività strettamente necessarie e indispensabili ai servizi essenziali quali il settore alimentare. Aperti i supermercati, negozi alimentari, farmacie, omeopatie, garantiti servizi bancari, postali, assicurativi, garanti i trasporti e corrieri. Consentito il solo lavoro in smart working.

Quelle messe in atto sono “misure severe, ne sono consapevole, ma non abbiamo alternative. In questo momento dobbiamo resistere, perché solo così riusciamo a tutelare noi stessi”  dice il premier. Sono misure “che richiederanno tempo per far vedere i loro effetti”, aggiunge. “E’ la crisi più difficile che il paese sta vivendo dal secondo dopoguerra. la morte di tanti concittadini è un dolore che ogni giorno si rinnova”. Lo dice il premier Giuseppe Conte in diretta Facebook.

La diretta Facebook  https://www.facebook.com/GiuseppeConte64/videos/494491144817717/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here