Npr: “Stigmatizziamo quanto accaduto in via Giacomini”

0
35

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato di Npr:

Intendiamo stigmatizzare quanto accaduto in via Gino Giacomini lo scorso primo aprile.
Le richieste di sacrifici a carico della cittadinanza imposte dalla pandemia non sono da considerarsi alla stregua di banali ed ordinarie disposizioni.
In un contesto così complesso è pertanto impensabile che i comportamenti di figure istituzionali possano essere contrari a quanto previsto dalle norme.
Le scuse dei due Consiglieri sono un gesto certamente apprezzabile ma auspichiamo comunque che laMaggioranza rifletta profondamente su quanto accaduto.
Le limitazioni introdotte, la campagna di vaccinazione in corso, i continui richiami alla responsabilità dei singoli e delle famiglie sono fondamentali, se non necessari, per la lotta al virus. Se però, accanto a questa continua “moral suasion”, non vi è coerenza nelle condotte anche private di chi ha responsabilità, tutto inevitabilmente crolla. La legittimità delle forti norme restrittive della libertà personale deve essere sostenuta dall’autorevolezza di coloro che quelle regole le stabiliscono. E la posta in gioco non permette errori poiché la pandemia mette a rischio non solo la salute di tutti i cittadini ma la sostenibilità dell’intero sistema. Agire senza tener conto di tutto questo disvela una visione confusa, contraddittoria e incerta rispetto allo sforzo finora prodotto, il quale non va in alcun modo vanificato. Lo sdegno dell’opinione pubblica, che comprendiamo, è il chiaro segnale che quanto accaduto tocca le sensibilità più profonde del rapporto fra cittadinanza e istituzioni. Pertanto chiediamo ai soggetti coinvolti un’assunzione di responsabilità così che si faccia chiarezza su fatti che se dovessero certificare violazioni di legge non potranno essere archiviati come una leggerezza.